Perchè in Politica si parla di Destra e di Sinistra?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 11:02:21 17-06-2013

Parlando di politica emerge abitualmente la distinzione fra schieramenti di destra e di sinistra, due posizioni contrapposte che sembrano estremamente distanti tra loro.
L’utilizzo dei termini destra e sinistra, rappresentativi di due diversi orientamenti ideologici e culturali, ha origine durante il periodo della Rivoluzione francese.

Prima del 1789 gli Stati Generali costituivano l’organo di rappresentanza del Clero (Primo Stato), dell’Aristocrazia (Secondo Stato) e della popolazione rurale costituita da borghesia, operai e contadini (Terzo Stato). Quest’ultimo comprendeva la maggior parte della popolazione ed era il ceto costretto a pagare più tasse, in quanto il clero e la nobiltà godevano di molteplici privilegi ed esenzioni. Con la Rivoluzione francese e i profondi cambiamenti politici che ne derivarono, gli Stati Generali assunsero il nome di Assemblea Nazionale Costituente e uno dei suoi primi obiettivi fu la stesura di una nuova Costituzione.

Durante le sedute dell’Assemblea Costituente iniziò la consuetudine di utilizzare i termini destra e sinistra per identificare i vari gruppi parlamentari in base alla posizione che occupavano durante le riunioni, in particolare in occasione delle discussioni relative al diritto di veto del Re sui procedimenti dell’Assemblea.
Divenne prassi comune che i membri del clero assieme ai nobili, favorevoli al diritto di veto del re, sedessero sulla destra della sala, mentre i rappresentanti del Terzo Stato, che si dichiaravano contrari al veto del monarca, erano soliti sedere nella parte sinistra.

Il clero e la nobiltà che sedevano sulla destra rappresentavano la parte più conservatrice e tradizionalista della società, mentre il Terzo Stato era composto dalla parte più riformista e progressista.

Da quel periodo ha inizio l’utilizzo del termine destra per indicare coloro che hanno un atteggiamento conservatore nei confronti dell’ordine gerarchico e sociale e sono favorevoli al suo stabile mantenimento, mentre il termine sinistra viene utilizzato per rappresentare coloro che supportano idee di rinnovamento e cambiamento sociale e culturale.

Nei paesi occidentali infatti la destra storica comprende i movimenti conservatori, reazionari o moderati che pongono particolare attenzione alla conservazione della tradizione e dell’ordine costituito, all’importanza delle gerarchie, sottolineando l’unicità e la diversità tra le persone e l’importanza di questa diversità che contribuisce a definire i rapporti di forza all’interno della società.
La sinistra storicamente rappresenta la volontà di cambiamento volto all’instaurazione di modelli sociali basati sull’uguaglianza tra i singoli, sulla necessità di un progresso della società volto a consentire a tutti di ricevere tutele e diritti, ad assicurare servizi pubblici estesi a tutta la popolazione, che vadano garantiti anche attraverso un maggiore intervento dello Stato in ambito sociale ed economico.

Perchè in Politica si parla di Destra e di Sinistra?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: L'origine della classificazione di destra e sinistra risale alla Rivoluzione Francese. , La denominazione nasce dalla posizione che i diversi gruppi parlamentari erano soliti ad occupare durante le riunioni dell'Assemblea Costituente.

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Perchè in Politica si parla di Destra e di Sinistra?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento