Perché l’osso sacro si chiama così?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:00:52 13-08-2013

È un osso impari, asimmetrico, del penultimo tratto della colonna vertebrale e composto dall’unione di cinque elementi ossei uniti tra loro. Ma soprattutto è l’osso con il nome forse più strano e misterioso dell’intero corpo umano: l’osso sacro.
Un nome dall’origine incerta, sul quale si sono fatte diverse interpretazioni e, inutile nasconderlo, anche diverse facili ironie, visto il contrasto tra la sua definizione e la posizione che lo colloca fra le due ossa iliache chiudendo il bacino nella zona che, per tutti i non avvezzi all’anatomia scientifica, è quella del ben poco sacro sedere.

L’etimologia del nome osso sacro deriva dal latino os sacrum, e fin qui non pare esserci dubbio alcuno. Le perplessità sorgono nel momento in cui si fa un ulteriore passo indietro e si arriva all’origine greca dell’appellativo: hierón ostéon.

Il primo che usò questo termine fu nientemeno che Ippocrate, l’erudito figlio di una famiglia aristocratica dell’antica Grecia, geografo, filosofo e soprattutto medico, considerato il padre della medicina. Il termine hierón, però, in greco significava sì sacro, ma anche grande, largo. Data la conformazione dell’osso, che ha una forma piramidale, con la base tendenzialmente quadrangolare e due facce ben delineate, concava quella anteriore e convessa quella posteriore, è quindi facile pensare che fosse questo secondo il significato corretto, che venne poi interpretato erroneamente nel suo passaggio alla lingua latina.

Ma esistono anche altre ipotesi etimologiche che si discostano dall’interpretazione puramente linguistica per avvicinarsi a motivazioni più meccaniche e di funzionalità. Una di queste propende per far derivare il nome dalla posizione dell’osso, ovvero vicino agli organi genitali femminili, definiti sacri perché sono quelli che danno la vita. Di conseguenza, l’osso che li protegge potrebbe essere stato definito sacro per questo motivo.

Un’ulteriore spiegazione riconduce agli animali: quella parte, infatti, era considerata la migliore da offrire in sacrificio, e dunque, facilmente definibile per antonomasia come sacra.
Oppure, ancora, c’è una teoria che porta alle credenze religiose popolari, nelle quali quell’osso era considerato l’ultimo a decomporsi dopo la morte e, per questo, era quello da cui sarebbe rinato il corpo nella risurrezione.

 

Perché l’osso sacro si chiama così?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Perché l’osso sacro si chiama così?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento