Perchè l’8 marzo per la festa della donna si regala la mimosa?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 11:41:26 05-03-2012

Dalla fine degli anni Quaranta, ogni 8 marzo per festeggiare le donne vengono regalate le mimose. Per scoprire le origini di questa iniziativa occorre fare un passo indietro nel tempo, e arrivare a Roma nel mese di settembre del 1944: proprio allora venne creata, infatti, l’Unione Donne in Italia (abbreviata in Udi), su un’idea delle donne che facevano parte della Democrazia del Lavoro, del Partito Comunista Italiano, della Sinistra Cristiana, del Partito d’Azione e del Partito Socialista Italiano. Fu proprio l’Unione Donne in Italia a sancire la volontà di festeggiare la prima giornata della donna, l’8 marzo del 1945, almeno in quelle parti d’Italia già liberate.
Nel frattempo a Londra veniva spedito all’Onu un documento, chiamato Carta della donna, che comprendeva, tra gli altri aspetti, richiesta di parità di diritti, soprattutto in ambito lavorativo. Una volta finita la guerra, la Festa della donna l’8 marzo del 1946 venne festeggiata in tutto il Paese, e sancita con la distribuzione delle mimose.

La scelta della mimosa, attribuita a Teresa Mattei, Rita Montagnana e Teresa Noce, deriva dal fatto che essa fiorisce proprio i primi giorni di marzo.
Profumata e soffice, la mimosa è nel tempo diventata il simbolo della festa, e nel corso del tempo ha assunto significati simbolici e storici di non poco valore. Per esempio negli anni Cinquanta, durante la Guerra Fredda, la scelta di distribuire la mimosa (magari accompagnata dal mensile dell’Udi Noi donne) rappresentò, specie sotto il governo Scelba, un atto ritenuto a turbare l’ordine pubblico. Con il diffondersi del femminismo negli anni Settanta, poi, la situazione è decisamente mutata, e oggi la mimosa è ormai un simbolo riconosciuto universalmente, non solo in Italia.
Secondo un’indagine resa nota dalla Fipe, tra l’altro, quasi il 50 % delle donne italiane adora ricevere una mimosa per la ricorrenza. Questo fiore, come detto, è uno dei più economici (costa circa cinque euro al chilo, e il suo prezzo è addirittura sceso del 20 % rispetto a due anni fa). Secondo la Coldiretti, inoltre, chi regala una mimosa contribuisce ad aiutare, indirettamente, il settore agricolo del nostro Paese: il 95 % della produzione di mimose, infatti, arriva da circa 400 ettari situati in provincia di Imperia, dove la produzione sfiora le 300 tonnellate all’anno.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Perchè l’8 marzo per la festa della donna si regala la mimosa?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: quasi il 50 % delle donne italiane adora ricevere una mimosa per la ricorrenza , è uno dei fiori più economici

Giudizio negativo Svantaggi: nessuno

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: 8 marzo festa della donna mimosa

Categoria: Varie

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Perchè l’8 marzo per la festa della donna si regala la mimosa?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento