Perché il 25 aprile è la Festa della Liberazione?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 9:28:52 28-04-2017

Per molti il giorno del 25 aprile è l’occasione per una piacevole scampagnata o per una gita all’aperto. Ma non tutti conoscono il perché di questa festività che è una ricorrenza di grande importanza per il popolo italiano. La data di riferimento è il 25 aprile del 1945: alle 8 di mattina di quel giorno il Comitato di Liberazione Nazionale dell’Alta Italia iniziò una vera e propria insurrezione contro l’occupazione dei nazifascisti.

Grazie ai partigiani, che già da un anno e mezzo avevano programmato questa rivolta, i dominatori fascisti furono allontanati dai territori chiave. In particolare, il 25 aprile segnò la liberazione per mano partigiana dei territori dell’Alta Italia, zona in cui, nel frattempo, stavano confluendo le truppe dei Paesi alleati. Una giornata epocale e che ha segnato la storia di un paese intero come l’Italia.

D’altronde il 26 aprile ci fu l’ingresso dei partigiani a Milano i quali si autoproclamarono al potere in nome dell’Italia intera e soprattutto in qualità di delegati per il Governo. Le prime decisioni prese dai partigiani al potere in quel periodo furono le condanne a morte per i gerarchi fascisti che avevano causato anni di vero e proprio terrore in Italia.
Il primo ad essere giustiziato fu Benito Mussolini che dopo soli 3 giorni dalla Liberazione ad opera dei partigiani, fu fucilato. Una fase importantissima anche per quanto concerne la storia successiva dell’Italia in quanto i partigiani riuscirono ad interrompere gli oltre 20 anni di dittatura. E fu così che dopo un solo anno dalla Liberazione gli italiani furono chiamati alle urne, segno tangibile di un tempo destinato a cambiare e dell’inizio di una nuova fase storica per l’intero paese. Infatti il 2 giugno del 1946 fu indetto il referendum con cui il popolo italiano esprimeva la sua preferenza tra monarchia e repubblica.

Il giorno del 25 aprile 1945 rappresenta, oltre che la fine della dominazione nazifascista, anche il trionfo della Resistenza dei partigiani che, con il loro coraggio, diedero inizio alla Repubblica e soprattutto ad una nuova Costituzione, ancor oggi in vigore. Quella del 25 aprile è una ricorrenza che celebra la riconquistata libertà del popolo italiano.
Si tratta perciò di un giorno che vuole rafforzare il vero e proprio spirito italiano delle persone per ricordare chi ha sofferto per la patria e dato tutto quello che poteva. Anche perché l’Italia non è l’unico paese a commemorare il giorno in cui si è interrotta l’occupazione straniera: basti pensare anche ad Olanda e Danimarca per citarne alcuni. Ma va ricordato anche un altro paese che ha vissuto una situazione analoga a quella del popolo italiano. L’Etiopia festeggia la sua Festa della Liberazione il 5 maggio, una data che per gli abitanti del luogo ha segnato la storia. La più grande curiosità è che ad occupare l’Etiopia, salvo poi esserne cacciati, furono proprio gli italiani.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Perché il 25 aprile è la Festa della Liberazione?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Conoscere un momento fondamentale della storia italiana , Commemorare persone che hanno dato l'anima per la patria

Giudizio negativo Svantaggi: Ricorrenza di qualcosa di lontano rispetto ai tempi attuali

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: 25 Aprile partigiani

Categoria: Storia e personaggi famosi

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Perché il 25 aprile è la Festa della Liberazione?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento