Come e perché creare una community su Slack

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 14:51:55 16-10-2015

Slack è un’applicazione nata con lo scopo di creare un team di lavoro e permettere ai partecipanti di comunicare in modo efficace e veloce. Si tratta quindi di un nuovo modo di scambiare informazioni senza ricorrere alle classiche email di lavoro e di bypassare le tempistiche dedicate alla coordinazione degli obiettivi.
Questo nuovo modo di collaborare in gruppo richiede però la creazione di un gruppo all’interno del quale raccogliere un insieme di partecipanti. Ma come fare per creare tali community su Slack?

Ciò si può fare direttamente dal sito di Slack e avviene tramite un processo guidato ed in modo assolutamente veloce. Al termine della registrazione utente viene richiesto di creare un team e di proseguire alle dovute personalizzazioni finalizzate a dare carattere al gruppo.
Il primo passo da fare è quello di scegliere un tema graficamente adatto alle proprie esigenze, che rispecchi, qualora possibile, il logo del brand, il servizio offerto o che in qualche modo ricordi un’azienda. Dopodiché viene richiesto di inserire il nome col quale identificare il team e l’url tramite il quale raggiungerlo con il browser.
La creazione dell’url non è un passo da sottovalutare, ed è bene che si tratti di un link facilmente memorizabile e che riporti sempre alla mente gli interessi portanti della community.
All’interno del menu di Slack, piuttosto intuitivo, vi sono tutte le possibilità di personalizzazione, tra le quali l’avatar e l’inserimento dei servizi da collegare alla piattaforma.

I servizi che si possono utilizzare sono al massimo 5, che però risultano sufficienti perché piuttosto variegati ed adatti a differenti esigenze; per esempio si possono collegare Twitter, WordPress, DropBox, Skype, Google Drive e tantissimi altri.
L’associazione di questi servizi a Slack garantisce una certa dinamicità ed un’ottima funzionalità nell’utilizzo dell’applicazione; risulta così facile gestire i gruppi creati nel migliore dei modi e garantire un’alta partecipazione degli utenti al team.

L’integrazione con questi servizi risulta così uno dei punti di forza maggiori perché può essere effettuata sia per canali aziendali che per canali di tipologia personale, per consentire in modo veloce lo scambio di files ed ulteriori informazioni senza mai uscire dal programma.
Slack abbatte così i vari meccanismi che portano gli utenti ad aprire una varietà di siti e programmi per tenere i contatti con i propri colleghi di lavoro.
All’interno del programma si possono inoltre scambiare messaggi di gruppo o individuali ed effettuare ricerche mirate per contenuto o per utente.
Nel pannello di controllo di Slack si possono poi personalizzare anche le impostazioni delle notifiche, per decidere quali avvisi ricevere riguardo gli eventi all’interno del gruppo.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Come e perché creare una community su Slack
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Versatilità dell'applicazione nella gestione dei contatti e dei contenuti dei gruppi di lavoro. , Disponibilità dell'app sui più comuni sistemi operativi su pc e smartphone.

Giudizio negativo Svantaggi: La ricerca di una parola chiave nei messaggi privati non viene effettuata sull'intera cronologia.

Giudizio Generale: 0.0

 

Categoria: Computer e Internet

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Come e perché creare una community su Slack? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento