Perchè ci opponiamo al matrimonio omosessuale?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 12:29:22 01-03-2011

Innanzitutto vediamo l’etimologia della parola “matrimonio”.

Matrimonio deriva dal latino “matrimonium”, parola composta da “mater”, cioè madre, genitrice, e “munis”, cioè compito, dovere.

Quindi il matrimonio visto, anche giuridicamente, come “compito delle donne”, che inoltre legittima i figli nati all’interno del matrimonio stesso.

Ora, nulla è immutabile, così come la parola “patrimonio”, che significa parimenti “compito del padre”, oggi ha un significato un po’ diverso dall’originale, ma il punto chiave della matrimonio mi sembra sia la generazione (almeno potenziale) dei figli.

E’ ovvio che legami di persone dello stesso sesso non possono generare figli, per cui parlare di matrimonio nel caso di legami omosessuali mi sembra etimologicamente fuorviante.

Lungi da me l’essere codino e bacchettone, questo non vuol dire vietare i legami di tipo omosessuale, ma, anche se fosse solo per fare un po’ di chiarezza, non chiamerei questo legame “matrimonio”.

Nella maggioranza dei paesi, diciamo così, “civilizzati” i legami tra persone dello steso sesso, sono in qualche modo giuridicamente permessi e codificati.

In Italia no.

La presenza del Vaticano in Italia certo non aiuta un modo di pensare più aperto, laico e liberale tale da concepire che due persone dello stesso sesso possano volersi bene e pensare di vivere la vita di coppia.

Ci aveva provato il governo di centrosinistra di qualche anno fa con i “PACS” e i “DICO”, con scarsa fortuna.

Il governo Berlusconi, non tanto per ragioni morali (per carta’!) ma più che altro per tenersi buono l’elettorato e la gerarchia ecclesiastica, da sempre pesantemente presente in Italia (troppo?) di legiferare sui legami omosessuali non ci sente proprio. E certe (becere) dichiarazioni anche recenti da bar dello sport di Berlusconi su quest’argomento non mancano.

Un altro punto critico del riconoscimento di questo tipo di legame sta nel fattore economico.

Garantire alle coppie omosessuali i diritti delle coppie eterosessuali vuole anche dire dare loro la possibilità di accedere agli assegni familiari e alla reversibilità della pensione quando un esponente della coppia viene a mancare.

Questo, per lo stato, vuole dire un aumento delle spese che è facilmente evitabile dichiarandosi contro le leggi che regolano i legami omosessuali.

Quanto quest’avversione sia poi dovuta a ragioni di carattere morale, di convenienza elettorale o di convenienza finanziaria è tutto da vedere.
Secondo me, tenendo anche conto del livello morale del politico medio italiano, le ragioni principali che impediscono moderne e illuminate leggi sui legami omosessuali in Italia sono le ragioni di bassa e cinica convenienza.

Personalmente spero che, prima o poi, anche l’Italia sulle unioni civili, comprendenti quindi anche i legami tra coppie dello stesso sesso, si allinei a paesi come Spagna, Portogallo, Irlanda, Paesi Bassi, Germania, Finlandia, Francia, Svizzera, Austria e tanti altri a noi vicini anche culturalmente e non rimanga allo stesso livello (vergognoso) di Turchia e dei paesi del Africa settentrionale.

Ma forse, attualmente, è una speranza malriposta.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Perchè ci opponiamo al matrimonio omosessuale?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: in molti paesi europei è possibile , ci aveva provato il governo di centrosinistra

Giudizio negativo Svantaggi: in italia non è ancora permesso

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: Matrimonio matrimonio omosessuale omosessualità

Categoria: Matrimonio

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Perchè ci opponiamo al matrimonio omosessuale?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento