Perchè alcuni animali vanno in letargo?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:14:13 24-02-2011

Perché alcuni animali in inverno vanno in letargo? Il termine letargo deriva dal greco, e vuol dire stato di torpore simile a un profondo sonno. In effetti, sono molti gli animali particolarmente sensibili al rigore delle temperature invernali. Pertanto essi, per sopravvivere, cadono in uno stato di ibernazione, il letargo appunto, nel corso del quale spendono poca energia, usando le riserve di grasso corporeo che hanno raccolto durante le altre stagioni. Un tipico esempio di mammifero che va in letargo è l’orso. Nel corso del letargo, si verifica un rallentamento delle funzioni vitali: gli animali non sentono più il bisogno di nutrirsi, e il cuore batte molto più lentamente. Si parla, dunque, di letargo o quiescenza, per indicare una situazione in cui si registra un notevole rallentamento dei processi metabolici: vi ricorrono anfibi, rettili, molti tipi di invertebrati ma anche mammiferi quali tassi, marmotte, orsi bruni, che nelle regioni fredde o temperate, durante la stagione invernale, si sottopongono a questo stato, che consente, per altro, di reagire a stimoli, anche se in maniera torpida. Questi animali possono sopravvivere in virtù di una elevata concentrazione di sostanze presenti nel circolo del sangue, le quali permettono che l’acqua non congeli. Si tratta di elementi come acido urico, Sali e urea, che impediscono all’acqua situata nel citoplasma e nel plasma del sangue di cristallizzare, e di conseguenza di andare a distruggere le membrane cellulari. Il letargo, dunque, può essere definito comportamento caratteristico specialmente di rettili e mammiferi. Vanno in letargo, tra gli altri, le tartarughe di terra che appartengono al genere testudo, i procioni, i pipistrelli e i gliridi. Mentre è in letargo, l’animale va incontro a un abbassamento della temperatura, che può essere minimo o elevato. Come detto, nel corso del letargo l’animale va incontro a quiescenza, che consiste nella sospensione reversibile dei processi vitali fondamentali. Lo stato di quiescenza viene anche chiamato animazione sospesa o torpore. Si verifica, in tale situazione, una riduzione drastica dell’attività cellulare e della produzione di energia, arrivando fino all’arresto completo della motilità delle cellule, come si può facilmente vedere ricorrendo a un microscopio. Il letargo rappresenta un meccanismo di adattamento all’ambiente e di difesa, che consente agli animali di sopravvivere a situazioni di stress ambientali particolari, quali, per esempio, lesioni fisiche, assenza di ossigeno o condizioni di temperature non ideali. Il letargo entra in gioco nel momento in cui si realizza la condizione di stress ambientale, e scompare quando si ripristina la condizione normale. Riassumendo, possiamo dire che nel corso della stagione fredda gli animali devono sottoporsi a uno stile di vita non ideale. Se alcuni di essi riescono ugualmente a procurarsi cibo mantenendosi attivi, migrando magari verso luoghi più ospitali e caldi, altri prediligono lo stato di torpore che corrisponde al letargo. La durata di tale periodo varia sulla base della temperatura esterna. Durante il letargo, l’animale va incontro a cambiamenti fisiologici, quali l’abbassamento della pressione sanguigna, la frequenza delle pulsioni ridotta e il rallentamento del battito cardiaco.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Perchè alcuni animali vanno in letargo?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: il letargo può durare mesi , non sentono il bisogno di nutrirsi

Giudizio negativo Svantaggi: nessun svantaggio

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: animali letargo tartarughe di terra

Categoria: Animali da compagnia

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Perchè alcuni animali vanno in letargo?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento