Perchè al volante diveniamo aggressivi?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:01:41 11-08-2017

Spesso ci si chiede come sia possibile che un banale diverbio per una precedenza mancata, un sorpasso o un piccolo tamponamento possano dare origine a reazioni aggressive ed atteggiamenti quasi criminali. Questi comportamenti sono stati studiati e sono oggetto di pubblicazioni scientifiche nell’ambito della psicologia. Da questi studi è emerso in modo netto e chiaro che gli individui più aggressivi e che tendono ad avere reazioni provocatorie e sgradevoli sono quelli più spesso coinvolti negli incidenti stradali. Tali soggetti sono incapaci di usare l’educazione e l’empatia e vedono la condotta degli altri individui da un punto di vista unidirezionale, senza domandarsi mai il perché di una eventuale azione dell’altro, quali sentimenti possa provare o se possano esserci degli eventuali modi di riconciliare le diverse posizioni.

In queste situazioni, la moto o l’auto diventano una forma di estensione del proprio ego, una parte importante e rimarchevole del sé, quindi diventano mezzi di affermazione o strumenti che vanno difesi anche a costo di un contrasto o di una vera e propria lite. I tratti aggressivi sono degli aspetti della condotta di alcuni soggetti che vengono però espressi ed enfatizzati con un’intensità maggiore proprio quando si è al volante, in quanto la strada è il luogo più contraddistinto dalla coesistenza di più individui e strettamente regolato da un severo codice normativo.

In un contesto come questo, l’irruenza e l’aggressività possono essere talmente intense da far perdere totalmente il controllo di sé e di conseguenza possono non far valutare alcuni effetti dal risultato negativo. Quando chi ha provocato la lite viene poi interpellato sulle motivazioni di tale gesto, di solito la risposta riconduce ad una momentanea perdita di lucidità con conseguente abbandono allo stato emotivo litigioso ed aggressivo.

L’irritazione, la prepotenza e la rabbia sono dei processi emotivi che appartengono all’intero genere umano; dunque è tipico che queste emozioni si attivino in conseguenza a dei comportamenti avvertiti come provocatori. Ciò nonostante, la maggioranza delle persone prova tali emozioni in modo coerente ed appropriato, per cui è in grado di mettere in azione i freni comportamentali e cioè di ricorrere all’apparato di regole e norme ricevute attraverso l’educazione sin da bambini. Quello che contraddistingue le reazioni esagerate e violente è che nei soggetti litigiosi manca totalmente l’inibizione del passaggio all’atto. Questo processo in essi non viene attivato e dunque vi è in loro un’assenza di capacità e di volontà di restare sul piano del vivere civile e della corretta convivenza nella società. Di conseguenza lo scambio verbale risulta essere poco o per nulla civile e non vi è un’adeguata discussione né una corretta elaborazione della dinamica di ciò che è accaduto.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Perchè al volante diveniamo aggressivi?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Educare a comportamenti pro-sociali , Educare a comportamenti di auto-controllo

Giudizio negativo Svantaggi: Aspetti negativi del carattere che vengono messi in evidenza

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: aggressività guidare l'auto

Categoria: Affari e finanza

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Perchè al volante diveniamo aggressivi?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento