Passeggiare sulla battigia: divieto o spazio accessibile a tutti?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:38:39 02-08-2018

L’estate è sinonimo di vacanze al mare per milioni di italiani. Anno dopo anno, il numero degli stabilimenti balneari è in aumento e trovare una spiaggia libera spesso può risultare complicato. A questo si aggiunge un altro grado di difficoltà, rappresentato dall’attraversamento della battigia. Negli ultimi tempi, infatti, si sono registrati diversi casi in cui alcuni bagnini hanno impedito alle persone di transitarvi, facendo leva su una presunta proprietà privata dello stabilimento. Episodi di questo genere hanno reso impossibile ai bagnanti il raggiungimento dell’altra parte della spiaggia.

La battigia è di tutti!

Per tutte le persone che si sono viste bloccate dal bagnino di turno, è bene memorizzare quanto viene affermato dalla legge numero 217 datata al 2011, secondo cui la battigia è fruibile gratuitamente da tutti, indipendentemente se ci si trova all’interno di uno stabilimento balneare o meno. L’articolo della citata legge in cui viene concesso un metaforico semaforo verde a tutti i bagnanti è il numero 11. Inoltre, la legge chiarisce che i proprietari degli stabilimenti balneari privati hanno l’obbligo di rendere accessibile la battigia, per cui viene considerata una larghezza pari a 5 metri dal punto esatto in cui si infrange l’onda. Qualunque stabilimento balneare che prevede costruzioni o strutture tali da impedire in qualsiasi modo l’accesso a tale spazio non è in regola e pertanto andrebbe segnalato alle autorità competenti. Quest’ultime sono individuate rispettivamente nella Capitaneria di porto (conosciuta anche come Guardia Costiera) e nella Polizia municipale. Qualora dovesse rendersi necessaria una segnalazione, i numeri da comporre sono il 1530 (per la Guardia Costiera) e il 112.

Tornando all’articolo 11 della legge numero 217 del 2011, potrebbe indurre in inganno la frase in cui si afferma che la battigia è fruibile da chiunque. Nel caso specifico, fruibile non significa che sulla nota striscia di sabbia che precede l’acqua del mare si possa sostare o, peggio, stendere i propri asciugamani o posizionarsi con ombrelloni e lettini. La legge vieta espressamente qualsiasi utilizzo della battigia che preveda scopi diversi da quello dell‘attraversamento a piedi. Va sottolineato, inoltre, che la battigia non deve presentare ostacoli di sorta, nell’eventualità dell’utilizzo di mezzi di soccorso per interventi immediati.

Disabili al mare

Quando si parla di accessibilità occorre fare riferimento anche alle persone affette da disabilità motoria, per le quali l’accesso in spiaggia risulta impossibile in numerose occasioni. L’Inail, attraverso il suo sito internet specifico sulla disabilità (superabile.it), ha inserito l’elenco di tutti gli stabilimenti balneari attrezzati per accogliere chi è costretto a vivere su una sedia a rotelle e garantire loro qualsiasi servizio.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: -accessibilità a tutti , -attenzione nei confronti dei disabili

Giudizio negativo Svantaggi: -normativa poco pubblicizzata

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: battigia spiaggia

Categoria: Viaggi

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Passeggiare sulla battigia: divieto o spazio accessibile a tutti?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento