I passeggeri obesi dovrebbe pagare di più?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 15:46:59 27-04-2011

Sempre più spesso si sentono notizie che riguardano gli obesi e la loro difficoltà a viaggiare.
Ma di solito queste notizie sono causa di dibattiti accessi poiché molti si dividono sul fatto che sia giusto o sbagliato far pagare di più chi ha una condizione di obesità.
L’obesità è una condizione fisica che limita la persona non solo sotto il profilo medico ma è limitante anche sotto il profilo sociale.
Allo stesso tempo bisogna anche riconoscere che l’obeso ha delle necessità diverse da chi per esempio viaggia in aereo o in treno.
Partiamo dal presupposto degli aerei in questo caso una società o compagnia aerea mette a disposizione delle poltrone standard come misura ma nel caso dovesse essere usato da una persona obesa questa poltrona non è abbastanza grande da contenere la persona e in questi casi si è costretti ad eliminare i braccioli della poltrona per garantire alla persona obesa di sedere e viaggiare comodamente senza sentirsi una sardina in scatola.
Molte compagnie aeree fanno pagare un supplemento per le persone obese appunto poiché occupano 2 posti a sedere mentre altre compagnie aeree fanno pagare 2 biglietti e questo non è assolutamente giusto poiché è una forma discriminante.
Sicuramente è giusto far pagare un supplemento perché viene occupato un secondo posto ma pagare l’intero biglietto del secondo posto che si va ad occupare è uno scandalo.
L’essere obesi non è una scelta di vita ma è una condizione che può avere diverse cause come per esempio una cattiva funzione del metabolismo e pertanto non è corretto penalizzare una persona in questo modo.
Alcune compagnie hanno deciso di non penalizzare queste persone installando sui loro aerei poltrone un po’ più grandi mentre molte compagnie specialmente quelle low cost fanno pagare 2 biglietti.
Però le compagnie non hanno tutti i torti poiché se un passeggero occupa 2 posti e ne paga solo uno alla fine la compagnia aerea ha una perdita economica e se in ogni viaggio ci sono 2 obesi alla volta alla fine dell’anno gli introiti persi sono molti.
Alcune compagnie hanno invece adottato un sistema diverso ed è quello di far pagare al passeggero obeso un secondo biglietto mentre se poi una volta saliti sull’aereo il posto imparte è vacante e senza prenotazione si può richiedere il rimborso del secondo biglietto e questo è un compromesso accettabile.
Purtroppo non si può pretendere neanche molto dalle compagnie low cost che sono sempre più legati a fare ottimi prezzi ma non a concedere sconti sugli over size.
Sotto questo tema molte compagnie si nascondono anche sotto il discorso sicurezza che prevede dei kg limiti per ogni passeggero ma in questo caso la coerenza dovrebbe dire che non si può far volare per motivi di sicurezza e non per motivi di costi dell’occupazione dei posti a sedere.
Concludendo è accettabile proporre un supplemento ma non è accettabile richiedere il pagamento di un secondo biglietto poiché essere obesi è una condizione che molte volte non si sceglie e non è certo un modo per discriminare.
Le compagnie dovrebbero riflettere su cosa significa essere obesi e non si dovrebbe discriminare nel 2011.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

I passeggeri obesi dovrebbe pagare di più?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Sempre più spesso si sentono notizie che riguardano gli obesi e la loro difficoltà a viaggiare , le compagnie low cost che sono sempre più legati a fare ottimi prezzi

Giudizio negativo Svantaggi: Alcune compagnie fanno pagare al passeggero obeso un secondo biglietto

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: condizioni fisiche obesità viaggi

Categoria: Affari e finanza

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su I passeggeri obesi dovrebbe pagare di più?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento