Orienteering: tutto sullo sport dell’estate

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:21:11 06-09-2017

Si sente sempre più spesso parlare di Orienteering, ma cos’è e perché ha ottenuto tanto successo? Il termine deriva dalla lingua inglese e significa Orientarsi e nasce agli inizi del secolo scorso nel Nord Europa come una forma di addestramento militare. Essere abili ad orientarsi e trovare subito la strada da seguire, in periodo di guerra può realmente salvare la vita.

Adesso l’Orienteering è diventato un gioco in cui si gareggia con gli altri partecipanti equipaggiati davvero miseramente. Tutto quello che si può avere, infatti sono un paio di scarpe da trekking, una bussola e la mappa che viene fornita da coloro che organizzano la competizione. Per le gare agonistiche si usa anche un chip (detto ditale elettronico) che segnala la posizione dell’atleta.

I partecipanti devono esaminare la mappa e ingegnarsi per trovare il percorso migliore da seguire per arrivare al punto indicato. Ovviamente, a vincere è soltanto chi arriva per primo. Quindi per vincere è necessario avere prima di tutto un buon occhio e saper leggere bene le mappe, in seguito bisogna riuscire a non perdersi e questo è possibile grazie alla bussola in dotazione. Viene da sè che questo strumento diventa totalmente inutile se non si sa come interpretarlo.

L’Orienteering, chiamato semplicemente O dagli appassionati, sta riscuotendo sempre più successo e dal Nord Europa è arrivato in Italia dove la FISO (Federazione Italiana Sport d’Orientamento) conta oltre 17 mila tesserati. Inoltre, grazie al Progetto Scuola, ogni anno vengono coinvolti nello sport 10 mila giovanissimi.

In breve tempo sono nate anche altre discipline oltre al classico trekking, quali il Foot-O, per gli amanti della corsa, lo Ski-O, per chi vuole cimentarsi nell’orientamento su sci e l’Mtb-O, per i ciclisti in mountain-bike. Negli Stati Uniti, inoltre, sono state ideate delle competizioni ancora più fantasiose, come quelle in canoa, in auto o addirittura a cavallo.

Il motivo di tanto successo per l’Orienteering è che si tratta di uno sport che rafforza la fiducia in se stessi e, allo stesso tempo, aiuta a trovare le soluzioni migliori e più semplici rapidamente. Inoltre, uscendo dai soliti percorsi ed immergendosi nella natura si cambia anche prospettiva nella vita, ci si avvicina di più al resto del mondo, agli altri e, soprattutto, al proprio mondo interiore.

Lo sport è adatto a tutti, sia alla famiglia che ai single, sia ai ragazzi che a chi non è proprio di primo pelo. Concentrarsi su un percorso e su un obbiettivo è fondamentale per eliminare tutto lo stress accumulato nella routine di tutti i giorni e per staccare dai tanti congegni elettronici che sono entrati così a fondo nella nostra vita che ci sembra di non poter vivere senza.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Orienteering: tutto sullo sport dell’estate
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Immergersi nella natura mantenendo la mente allenata. , Mantenersi in forma fisica con una sana competizione.

Giudizio negativo Svantaggi: Non è un gioco adatto a chi non ama camminare.

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: Orienteering

Categoria: Ambiente Sport

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Orienteering: tutto sullo sport dell’estate? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento