Nuove professioni: chi è la resident tata ?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 12:10:51 09-11-2018

In un mondo che cambia velocemente come quello in cui viviamo oggigiorno, numerose sono le professioni che non sono più quelle di una volta…
E ancora più numerose sono quelle attività che solo pochi anni fa potevano essere svolte da chiunque avesse un po’ di tempo e di buona volontà, ma che oggi richiedono competenze, preparazione e, in alcuni ambiti, una vera e propria esperienza specialistica.

È il caso delle babysitter: nel secolo scorso, quando una famiglia aveva bisogno di trovare qualcuno cui affidare i propri figli, si rivolgeva alla figlia dei vicini di casa, nel mondo attuale questo non è più possibile. Le babysitter di oggi sono preparate ed esperte; ed insieme al loro livello qualitativo, sono saliti anche i compensi, come rivelano i siti specializzati.
Ma, contestualmente, si sta affermando una figura che, pur apparendo nuova e moderna, richiama alla mente un passato di qualche decennio fa, la cosiddetta resident tata: una professionista che non si limita ad accudire i figli nei momenti di assenza dei genitori, ma che vive insieme alla famiglia e cura a tutto tondo i diversi aspetti del mondo dei bambini (educazione, giochi, vestiti, cibo).

Questa moderna Mary Poppins, molto diffusa all’estero e che sta prendendo piede anche in Italia, è una vera e propria specialista con compensi che oscillano dai 1500 euro al mese fino ai 4000 per le più esperte e competenti.
I requisiti richiesti a questa figura non si acquisiscono in nessuna scuola anche se, solitamente, le famiglie cercano laureate in scienze della formazione, con competenze di puericultura e di primo soccorso pediatrico (per ogni evenienza) e con un ottimo inglese (elemento molto richiesto dalle famiglie italiane all’estero, per converso, è la proprietà nella lingua e nella cultura italiana per consentire ai propri figli di non perdere le radici e tradizioni); un peso fondamentale hanno le capacità relazionali, la discrezione (per il rispetto della privacy della famiglia) e l’autorevolezza nella guida dei bambini.

La maggior parte delle richieste per questa tipologia di figura viene da famiglie benestanti, nelle quali i genitori sono sottoposti a forti impegni lavorativi da cui deriva la necessità di avere persone di fiducia cui delegare la cura e l’educazione dei figli.
Per la ricerca e l’individuazione della tata perfetta (come Mary Poppins), queste famiglie possono avvalersi di agenzie specializzate nel settore, accessibili tramite i rispettivi siti internet come, ad esempio, nannybutler.it e nannytata.com, o possono utilizzare appositi siti di annunci quali i-stella.com e lecicogne.net.

Di norma, il rapporto di lavoro prevede un periodo di prova (anche molto breve, nell’ordine di una settimana) cui fa seguito la sottoscrizione di un contratto continuativo che contempla ferie e risposo settimanale.

Nuove professioni: chi è la resident tata ?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Garanzia di una presenza sicura, autorevole e fidata nella vita dei bambini. , Presenza di una persona competente per l'educazione e la formazione dei propri figli.

Giudizio negativo Svantaggi: Rischio di delega della figura genitoriale e di allontanamento tra adulti e bambini di una famiglia.

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: baby sitter resident tata

Categoria: Lavoro

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Nuove professioni: chi è la resident tata ?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento