Nuove posizioni lavorative in Poste Italiane: ecco i dettagli

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 15:58:12 29-05-2014

Oltre mille posti di lavoro sono aperti in questa stagione da parte di Poste Italiane, tra postini e addetti allo smistamento. Ecco quindi in breve la proposta e un breve vademecum su cosa fare per concorrere alle posizioni aperte e sperare di essere assunti dal noto gruppo postale italiano.

Poste Italiane: azienda leader in continua crescita

Leader in Italia nel campo delle spedizioni e del trasporto merci, ma anche dei servizi al cittadino, oggi Poste Italiane entra a pieno titolo anche nel mercato della telefonia e delle telecomunicazioni, nonché del commercio. Negli ultimi anni, nell’ottica di un rinnovamento basilare che ha come scopo un rafforzamento della presenza nelle varie zone d’italia, ma anche l’impiego temporaneo dei giovani, il gruppo delle Poste si distingue per l’innovativa politica del lavoro: niente più “posto fisso”, ma flessibilità, mobilità, forze giovani e intercambio. Un modo per far fronte alla crisi economica e garantire un impiego, seppur temporaneo per molte più persone.

Nuove posizioni lavorative aperte e requisiti per i candidati

Il gruppo continua così il proprio viaggio nel rinnovamento con i tempo che cambiano e anche quest’anno apre le porte e mette a disposizione migliaia di posti di lavoro, perlopiù a tempo determinato, per i giovani diplomati con voto non inferiore a 70/100, che hanno una discreta abilità nella guida del motorino Liberty 125 e che possibilmente conoscono la propria città a menadito. Attualmente vengono ricercati in tutto il paese circa mille profili, con 235 addetti agli smistamenti della posta e 835 postini adibiti alla distribuzione di lettere e pacchi. Anche i processi di selezione sono più snelli: senza concorsi e lunghi iter, basta inviare il curriculum online, della sezione del sito delle Poste Italiane “lavora con noi” e chi è in linea verrà contattato per un colloquio.

Cosa offre Poste Italiane a chi viene assunto

Quindi, al via la campagna per il reclutamento dei nuovi impiegati dell poste. Le condizioni sono vantaggiose in particolare in questo momento storico del mondo del lavoro: la compagnia offre ai profili che dovessero risultare in linea con la ricerca un contratto di base che può variare, da un minimo di due, fino a tre e sei mesi, con una retribuzione media di circa 1.100 euro mensili; a questi è l’aggiunta di tredicesima, quattordicesima e TFR.

Lo svolgimento del lavoro va per i postini nella fascia oraria mattutina, dalle ore 7.30 alle 14.30, dal lunedì al venerdì, mentre per le figure addette allo smistamento della posta gli orari possono variare, con comprensivi di turni alla notte.

Come fare per partecipare alle selezioni

Chiunque fosse interessato a partecipare alle selezioni non ha da svolgere alcun concorso, quindi: quello che occorre è registrarsi al portale e inserire i propri dati anagrafici unitamente al Curriculum. I profili ritenuti maggiormente in linea con la ricerca saranno contattati per un colloquio conoscitivo e, qualora l’esito sia positivo, verranno invitati a entrare nel gruppo postale con uno dei contratti menzionati. Ma non è tutto: chiunque è invitato a inviare il proprio Curriculum Vitae alla sezione del portale delle Poste “lavora con noi” per accedere alle selezioni o ricoprire una delle posizioni aperte anche per lo svolgimento di stage o per sostituzioni. I CV saranno tenuti nella banca dati del gruppo postale, che vi attingerà qualora dovessero liberarsi nuove posizioni in tutta Italia.

Nuove posizioni lavorative in Poste Italiane: ecco i dettagli
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Nuove posizioni lavorative in Poste Italiane: ecco i dettagli? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento