Nausea in gravidanza

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 8:28:09 04-02-2011

La nausea durante la gravidanza rappresenta uno dei disturbi più comuni che colpiscono le donne incinte, andando a interessare circa l’ ’85% delle donne gravide. La nausea solitamente scompare intorno al quarto mese, tuttavia non sono rari i casi di chi soffre di tale disturbo lungo l’intera gestazione, che ha origine già pochi giorni dopo il concepimento. Ma qual è la ragione del disturbo? La colpa è della gonadotropina corionica umana. Si tratta di un ormone, chiamato anche Beta Hcg, che viene sintetizzato dalla placenta. Alla nausea e al vomito potrebbe accompagnarsi anche la cosiddetta scialorrea, vale a dire una salivazione eccessiva. Tutti e tre questi fenomeni sono dovuti alla gonadotropina corionica. Tale ormone è quello che viene ricercato quando si effettua il test di gravidanza. Maggiore sarà il livello di Hcg, maggiore sarà l’intensità delle nausee nei primi mesi di gravidanza, con picchi durante il secondo mese. Ecco spiegato il motivo per cui nel corso delle gravidanze gemellari il fenomeno della nausea è ancora più consistente. Come detto, nel momento in cui il livello di Hcg si riduce, tra il terzo e il quarto mese, anche nausea e vomito si attenuano. Non di rado alla nausea è associato un cambiamento del gusto. L’ipersalivazione, invece, è dovuta al fatto che la donna non è in grado di deglutire la saliva che viene prodotta dalle ghiandole salivari.
Solitamente, la nausea si manifesta durante il mattino, a stomaco vuoto, ma può presentarsi in qualunque momento della giornata, visto che può scatenarsi semplicemente in presenza di profumi e odori particolari, oppure alla vista di un alimento specifico. Non di rado, alla nausea si accompagna il vomito, che non permette alla donna di bere o mangiare. Non è improbabile, addirittura, che cibi e profumi particolarmente amati in precedenza provochino la nausea nel corso della gravidanza. È bene sottolineare che nel caso in cui gli episodi di nausea e vomito si manifestino con intensità particolare e con una certa frequenza, impedendo di bere e mangiare, è opportuno parlarne con il ginecologo, in quando potrebbero verificarsi disidratazione o carenze dal punto di vista nutrizionale. Per placare la nausea si dovrebbe aumentare il numero di pasti, passando dai consueti tre a cinque o sei nel corso della giornata, ovviamente diminuendo la quantità di cibo consumato in ogni pasto. Con questo accorgimento, si impedisce che lo stomaco rimanga vuoto per lungo tempo. In particolare, la nausea gravidica trova dei nemici in cibi secchi come fette biscottate, grissini o cracker. D’altro canto, sarebbe importante evitare alimenti grassi, pesanti da digerire, come i fritti. Anche cibi acidi come gli agrumi potrebbero far insorgere la nausea. Tisane al coriandolo al finocchio e alla menta, inoltre, rappresentano ottimi rimedi naturali che non creano assolutamente problemi al bambino e al contempo agevolano la digestione. A ogni modo, è sempre meglio consultare il ginecologo prima di farvi ricorso. In generale, infine, sarebbe meglio evitare di ingerire liquidi a stomaco vuoto, cambiare spesso ambiente. Per quanto riguarda l’alimentazione, non bisognerebbe mangiare cibi che non piacciono, anche se teoricamente rappresentano un bene per la salute.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Nausea in gravidanza
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: La nausea è uno dei disturbi più comuni che colpiscono le donne incinte , Si tratta di un ormone che viene sintetizzato dalla placenta

Giudizio negativo Svantaggi: Evitare di ingerire liquidi a stomaco vuoto

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: gravidanza maternità nausea

Categoria: Affari e finanza Gravidanza e genitori Salute

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Nausea in gravidanza? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento