Come è meglio asciugare i capelli ricci?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 17:34:57 09-07-2011

Uno dei problemi maggiori di chi ha i capelli ricci è quello di ritrovarsi dopo averli asciugati, con una chioma molto gonfia e capelli crespi. Per questo è molto importante anche il modo in cui si asciugano. Molti esprimono perplessità sull’utilizzo del normale phon, anzi secondo i più esperti per avere una resa migliore, i capelli dovrebbero essere asciugati all’aria aperta. Se questo è possibile d’estate con il caldo, non lo è di certo in inverno. Quando si acquista un phon, bisogna prenderne uno con in dotazione un diffusore. Asciugare i capelli ricci con un diffusore è il modo migliore per evitare che si gonfino troppo. In commercio ne esistono di tutte le marche, da quelli più economici a quelli professionali. Molto validi sono i diffusori di marche come la Rowenta e Imetec, i cui prezzi si aggirano intorno ai 30 euro. Si tratta di particolari beccucci dalla forma tonda e non appuntita che rilasciano calore in maniera diffusa su un’area più vasta. Consiglio a tutte di utilizzare un diffusore perchè l’asciugatura è più semplice e rapida. Lo svantaggio però è quello di seccare troppo le punte se si tiene il calore troppo vicino ai capelli. Una volta lavati i capelli, essi vanno per prima cosa tamponati con una tovaglietta in spugna. E’ molto importante tamponare i capelli avvolgendoli in un panno, in modo da togliere la maggior parte dell’acqua. Personalmente consiglio sempre di pettinare i capelli prima del lavaggio in modo da non elettrizzarli ed evitare anche che si spezzino. Una volta che sono stati tamponati si passa all’asciugatura con il diffusore. Si può procedere in due modi: asciugare i capelli tutti insieme o fare piccole porzioni alla volta. Se i capelli hanno un riccio debole, che non si gonfia molto, si può mettere la testa in basso e con movimenti circolari far passare i dentini del diffusore sulla cute. Se i capelli sono crespi, è sempre meglio utilizzare anche dei prodotti per avere un riccio più definito. Un consiglio in più è quello di definire i ricci con le dita, facendole scorrere tra le lunghezze. Si mettono piccole porzioni di capelli nel palmo della mano e si fa una leggera pressione in modo da definire meglio il riccio. Per aiutarsi in questa operazione ci sono molti prodotti come creme e schiuma per capelli. Una schiuma valida, di cui esistono diverse varianti per avere un effetto finale diverso è la schiuma della Fructis. Consiglio questo prodotto perchè si trova nella grande distribuzione, è economico, prezzo circa 3-4 euro e permette di modellare i capelli ricci donando un effetto lucido e definito. Lo svantaggio di utilizzare creme e schiume per capelli è quello di rendere i capelli molto secchi, favorendo anche la formazione di doppie punte. Per questo quando possibile è meglio evitarli optando per un’asciugatura il più possibile naturale. Il vantaggio è quello di domare anche le chiome più ribelli dando ai capelli un aspetto ordinato e definito, che dura anche per due o tre giorni. Quando poi i capelli si appesantiscono, si possono sempre ravvivare i ricci con un po’ d’acqua e della schiuma, facendo passare le dita tra i capelli.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Come è meglio asciugare i capelli ricci?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: si possono sempre ravvivare i ricci con un po' d'acqua e della schiuma , è molto importante il modo in cui si asciugano

Giudizio negativo Svantaggi: utilizzando creme e schiume per capelli si rendono molto secchi

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: capelli ricci capigliature moda

Categoria: Bellezza e stile

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Come è meglio asciugare i capelli ricci?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento