L’uomo sbarcò veramente sulla Luna?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:32:57 16-09-2013

I protagonisti dell’evento ne sono certi: l’uomo è stato davvero sulla Luna il 20 luglio 1969 e, dopo di allora, è tornato a toccare il suolo lunare nelle successive missioni dell’Apollo. Per contro libri, siti internet, video ed estimatori della teoria del complotto affermano senza ombra di dubbio, che lo sbarco dell’uomo sulla Luna non è avvenuto nel 1969 e, secondo alcuni di questi soggetti, pare non sia accaduto ancora oggi.

La teoria più accreditata è quella che vede le immagini spacciate come realmente girate fra i crateri lunari, come riprodotte in laboratorio, o meglio, su un set cinematografico. Lo scopo era quello di utilizzare il materiale come propaganda sull’efficienza e sull’avanzamento tecnologico statunitense, a scapito di quello sovietico. A tal proposito occorre ricordare che, proprio in concomitanza con il periodo di presunta produzione di queste immagini, il regista Stanley Kubrick aveva in produzione il capolavoro cinematografico “2001: Odissea nello spazio”. Semplice coincidenza o, come affermano i complottisti, le scene dello sbarco sono state girate proprio sullo stesso set del film?

A riprova della loro teoria i complottisti hanno fornito, nel corso degli anni, una serie di prove volte a confermare la teoria secondo la quale lo sbarco sulla Luna non è stato altro, che un’enorme campagna di marketing organizzata dal governo americano. Fra gli altri fattori, quelli più significativi sono senza dubbio:

- La scarsa probabilità che il primo sbarco dell’uomo sulla Luna non subisca intoppi, né problematiche inaspettate: tutto è andato stranamente liscio.

- L’impresa non è stata più riproposta da nessuno: si tratta di una missione ancora impossibile da realizzare, o i nuovi astronauti che allunerebbero potrebbero portare alla luce verità troppo scomode?

- L’atterraggio sulla Luna non è stato replicato dalla flotta sovietica, nonostante la nota rivalità dei due fronti, che per anni ha spinto le diverse organizzazioni a sfidarsi vicendevolmente. Che si tratti di un’avventura troppo pericolosa?

- La Nasa aveva stanziato dei fondi per finanziare un libro di Jim Oberg, attraverso il quale si sarebbero smentite, una volta per tutte, le voci insistenti sulla falsità dell’allunaggio da parte dell’uomo. Nel 2002 è stato, però, disdetto il progetto, pensando che potesse essere una possibile conferma offerta ai complottisti.

- Al di sotto del modulo lunare non esiste il cratere formato dal razzo in discesa, né sono presenti residui di polvere lunare all’interno dello zoccolo del cratere, né bruciature sul suolo della Luna.

- La quantità di foto scattate in poco tempo è davvero sorprendente, così come lo sono le riprese del razzo in partenza al termine della missione: da chi sono state effettuate?

- Negli archivi della Nasa sono presenti foto ritoccate della missione: per quale motivo?

- Le pellicole hanno resistito a repentini cambi di temperatura nel vuoto assoluto e a radiazioni che avrebbero dovuto, perlomeno, rovinarle.

- Provenendo da un’unica fonte luminosa, il Sole, le ombre di persone ed oggetti dovrebbero convertire in un’unica direzione, cosa che sulla Luna non accade.

- La bandiera americana sventola, pur in assenza di gravità e, quindi, di vento.

- Sullo sfondo delle foto non sono presenti le stelle.

L’uomo sbarcò veramente sulla Luna?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su L’uomo sbarcò veramente sulla Luna?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento