Come lavare il piumino in lavatrice senza rovinarlo

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 9:59:00 16-05-2017

Il piumino è uno dei capi d’abbigliamento che più utilizziamo durante l’inverno, perché oltre ad essere un capo di gran moda, è in grado di resistere a temperature avverse proteggendoci dal freddo.
Quando si tratta di pulirlo però, bisogna riservargli cure ed attenzioni.

Se non volete rivolgervi ad una tintoria, sappiate che, con i dovuti accorgimenti, sarà possibile lavare il piumino a casa.

Prima di tutto dovete verificare che all’interno del vostro capo non sia presente la targhetta che sconsiglia il lavaggio in lavatrice.
Una volta che vi sarete accertati di questo, controllate che sul piumino non siano presenti zone con aloni o macchie evidenti, che andrebbero pretrattate con un detersivo neutro per bucato a mano.
Inoltre, se il vostro piumino prevede un cappuccio dotato di pelliccia, ricordatevi di rimuoverlo e trattarlo a secco: detersivo e centrifuga rovinerebbero la morbidezza del pelo.

A questo punto, potete rovesciare il piumino, in maniera tale che risulti visibile la parte interna, ed inserirlo in lavatrice.
Le regole da seguire per procedere con il lavaggio sono poche, ma molto importanti:
non usate mai candeggina, o prodotti che la contengono, perché andreste a creare un danno irreparabile alle piume;
preferite un detersivo liquido e non aggressivo;
−ricordate che, per una corretta pulizia, polsini, colletti e zona ascelle, vanno sempre pretrattati con un detersivo per bucato a mano neutro, anche se non sono presenti macchie evidenti;
evitate di usare l’ammorbidente: per i piumini non serve e rischierebbe di lasciare una sgradevole patina sul tessuto;
− usate solo programmi per capi sintetici con temperature non superiori a 30°;
la centrifuga è essenziale per una asciugatura ottimale e senza rischio muffa , non scendete mai sotto i 1000 giri;
− usate l’asciugatrice solo se prevede il programma adatto per asciugare capi d’abbigliamento imbottiti con piuma d’oca, altrimenti, armatevi di pazienza e lasciate che il piumino asciughi all’aria aperta, appeso ad una gruccia, ed avendo cura di andare a scuoterlo di tanto in tanto.

Un piccolo trucco che vi permetterà di mantenere inalterato il volume del piumino, evitandovi la fatica di doverlo sbattere fino a ripristinarne la forma originale, è quello di inserirlo in lavatrice accompagnato da qualche pallina da tennis pulita.
Vi sembrerà strano, ma il loro rimbalzare all’interno del cestello permette una perfetta aerazione delle piume.

Quando il piumino si sarà completamente asciugato, potrete riporlo nel armadio.
Evitate di avvolgerlo in sacchi salva-giacca, ma lasciatelo libero di respirare.
Se seguirete questi utili consigli, troverete il vostro piumino in condizioni perfette alla prossima stagione invernale.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Come lavare il piumino in lavatrice senza rovinarlo
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Risparmio di denaro, ma stessa efficacia del lavaggio in tintoria , Risparmio di tempo, non dovete portare il capo in tintoria e poi passarlo a ritirare

Giudizio negativo Svantaggi: Può essere necessario molto tempo per una asciugatura completa

Giudizio Generale: 0.0

 

Categoria: Casa e giardino

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Come lavare il piumino in lavatrice senza rovinarlo? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento