L’applicazione di un filtro solare impedisce l’abbronzatura?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 9:52:37 28-04-2011

Soprattutto durante l’estate, noi donne siamo particolarmente attente alla tintarella. L’abbronzatura illumina il viso, dona al corpo un colore ambrato che ci rende seducenti, ma va presa sempre con buon senso. I raggi del sole infatti hanno bisogno di uno schermo che ne filtri gli UVA, i più dannosi per il nostro organismo. Oggi esistono molte creme, molte tipologie di latte detergente che aiutano l’abbronzatura ma non la impediscono, anche se per gli stessi si parla di filtri solari.
Perché questo? Tanti anni fa, i raggi del sole non erano malati come quelli di oggi. L’uomo ha modificato di molto lo stato del pianeta. I disastri ecologici, causati dai gas nocivi hanno determinato un buco nell’ozono di dimensioni considerevoli, e le radiazioni che arrivano in molte aree del nostro pianeta non sono più sane come quelle di un tempo. La luce malata che ci arriva fa sì che la qualità delle radiazioni che colpiscono la pelle sia molto dannosa. Di conseguenza dobbiamo applicare un filtro che ci consenta di proteggerci, modulando la sua produzione di melanina, che verrà prodotta in proporzione all’intensità delle radiazioni.
Il filtro solare, in sé, non impedisce completamente l’abbronzatura, nemmeno se ne usiamo uno molto alto. In realtà il nostro corpo già ci protegge dalle radiazioni, almeno in parte. La melanina è infatti un filtro solare, naturale, che si attiva durante l’esposizione al sole, e non è altro che la risposta della nostra cute all’aumento della intensità delle radiazioni del sole che ne colpiscono la superficie.
Tuttavia i tipi di pelle differiscono molto l’uno dall’altro e la carnagione più chiara è quella che si scotta più facilmente, perché la sua risposta in relazione alla produzione di melanina non è altrettanto immediata rispetto a quella di una pelle olivastra. Il filtro solare, il latte abbronzante, diventa allora lo schermo protettivo, che ci aiuta ad abbronzare la pelle, proteggendola.
Le esigenze di una pelle chiara sono sempre diverse da quelle di una pelle più scura. La prima ha bisogno di una protezione molto alta, che arriva anche a 70 o 80. Questo fattore UVA, però, lascia filtrare i raggi del sole non dannosi, e non impedisce affatto che ci abbronziamo, ma ci aiuta a farlo con cautela. Di certo impiegheremo più tempo per raggiungere un colorito bruno o ambrato, ma saremo tutelati da ustioni, scottature ed eritemi.
In commercio esistono ormai tanti filtri solari. Questi evitano quasi del tutto la penetrazione delle radiazioni, sia le UVA che le UVB. In generale, rispetto al tipo di radiazioni che filtrano, possono essere distinti in due tipi: filtri selettivi e filtri non selettivi. Solo i secondi evitano che penetrino tutte le radiazioni in modo non selettivo. I filtri selettivi fanno invece passare alcune radiazioni, quelle benefiche, impedendo il passaggio di quelle tossiche e non disidratando la pelle.
Non si parla più quindi di filtro parziale o totale, ma di differenti fattori di protezione. Uno schermo maggiore comporterà una abbronzatura più lenta ma costante. Sta a noi scegliere quella più giusta, in base al tipo di carnagione e della nostra esposizione al sole.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

L’applicazione di un filtro solare impedisce l’abbronzatura?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: dona alla pelle lucentezza , il filtro solare protegge la pelle

Giudizio negativo Svantaggi: lo svantaggio è non usare il filtro di protezione

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: abbronazatura crema protezione

Categoria: Salute

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su L’applicazione di un filtro solare impedisce l’abbronzatura?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento