L’aceto va bene per pulire casa?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:52:26 02-03-2011

L’aceto dalle mille virtù!
Ebbene sì, perché oltre che essere ottimo per esaltare ed arricchire il sapore dei nostri cibi, senza peraltro pesare sulla linea e facendo pure bene alla salute, l’aceto si presta ad essere utilizzato nelle faccende domestiche.
Vediamo dunque insieme come e dove utilizzare questo magnifico biodetersivo ecologico. Perché proprio di questo si tratta visto che non inquina e non rilascia residui tossici nonostante non necessiti di risciacquo. Ricordatevi però che l’aceto non è un igienizzante ma serve solo a sgrassare e deodorare. E a proposito di odori, se vi capita di avere una stanza da poco verniciata che faccia odore di vernice che vi è impossibile fare andare via, basterà mettere all’interno di essa più contenitori di aceto per vederlo sparire. La stessa cosa fate nel caso in cui vi è il cattivo odore del fumo di sigaretta.
Nel caso in cui invece la stanza presenta i pavimenti sporchi di gesso perché appena imbiancata, basterà lavarli dapprima con acqua ed aceto e poi ripassarli con l’acqua e il detersivo che siamo solite adoperare.
L’aceto si è dimostrato essere pure un buon anticalcare, basterà versarne alcune gocce in un panno e passarlo così nei rubinetti e nei lavandini di casa, per vedere sparire le antiestetiche macchie di calcare. Non dimenticate di risciacquare il tutto e passarci sopra un panno asciutto.
E se funziona contro il calcare del rubinetto, altrettanto farà con quello che si accumula nei fori del ferro da stiro. Provate a riempire il ferro con acqua e aceto ed una volta riscaldato, fatelo uscire a mo’ di vapore. Vedrete che ottimi risultati otterrete! Ricordatevi poi di spegnere il ferro per svuotarlo e sciacquarlo.
Per fare brillare i vetri di casa si utilizzerà l’aceto unito all’acqua. E così i lampadari, le finestre, i vasi e le suppellettili ritorneranno a splendere. Provate anche ad utilizzarlo sui vetri della cabina doccia, utilizzando in questo caso una spugna più ruvida. Riuscirete così a togliere in poco tempo il calcare e il sapone che vi si è accumulato. Per fare splendere il rame e l’ottone delle vostre pentole vi consiglio di aggiungere all’aceto del sale grosso inumidito ed otterrete buoni risultati.
Una spugna imbevuta di aceto serve per pulire il forno e i fornelli dall’unto e per sgrassare il frigorifero nonché le stoviglie, le posate e gli utensili in acciaio eliminandone anche i cattivi odori.
L’aceto funziona pure nella pulizia dei tappeti e della moquette dove si è dimostrato essere un efficace antitarme. Basterà in questo caso passare uno straccio imbevuto di aceto bianco sui tappeti appena spolverati.
E per il bucato? L’’aceto è buono anche per ravvivare i colori dei tessuti. Aggiungete dell’aceto all’acqua quando la lavatrice sta procedendo con il risciacquo finale. In questo modo eviterete pure di farli stingere.
Oppure provate a tamponare con l’aceto le macchie che sono difficili da togliere, come ad esempio quelle che procura la calce, per vederle sparire. Per rendere i tessuti più morbidi aggiungete dell’aceto al detersivo, in questo modo sgrasserete e pulirete anche quelli che sono semplicemente sporchi. E per non fare infeltrire la lana, provate a lavare i vostri maglioni con acqua e aceto.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

L’aceto va bene per pulire casa?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: elimina gli odori , ravviva i colori

Giudizio negativo Svantaggi: non è un igienizzante

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: biancheria casa detersivo biologico eliminare odori pulire casa

Categoria: Casa e giardino

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su L’aceto va bene per pulire casa?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento