La permanente rovina i capelli?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 7:08:14 19-10-2011

La permanente e’ un trattamento chimico capace di garantire ricci perfetti o, se si preferisce, anche solo un effetto mosso volumizzante, per un periodo prolungato (da quattro fino ad otto settimane) anche a chi ha capelli liscissimi.
I capelli vengono trattati con una lozione ondulante a base alcalina che, sollevando le squame della cuticola capillare, permette la rottura dei legami disolfurici; successivamente, vengono applicati dei bigodi, più grandi se si vogliono ottenere onde morbide, più piccoli se si vogliono ricci più stretti.
Trascorso il tempo di posa, i capelli vengono risciacquati e viene steso un secondo prodotto (detto neutralizzante), che ha lo scopo di ricomporre i legami disolfurici, fissando il risultato ottenuto.
Il dubbio che ci assale, pero’, soprattutto se abbiamo i capelli fini e un po’ fragili, e’ quello relativo all’aggressività del trattamento.
E’ pensiero comune, infatti, che la permanente rovini i capelli.
Effettivamente, in particolare negli anni passati, i trattamenti “permanentanti” erano piuttosto aggressivi.
Oggi i prodotti utilizzati sono più dolci, spesso arricchiti con sostanze nutrienti e protettive e non necessitano più di essere sottoposti al calore per agire al meglio.
I trattamenti più moderni, dunque, sono certamente meno pericolosi che in passato.
Resta il fatto che si tratta di una pratica che sottopone il capello ad uno stress e, dunque, va utilizzata con qualche accortezza al fine di evitare spiacevoli danni.
Regola imprescindibile e’ quella di affidarsi sempre a dei professionisti che, oltre ad usare prodotti di alta qualità, sappiano anche valutare l’opportunità o meno del trattamento in base al tipo di capello ed al suo stato di salute.
Una volta che avrete deciso di effettuare la permanente, ricordate che e’ bene non ripetere il trattamento per più di tre o quattro volte l’anno, per evitare di sfibrare la chioma.
Attenzione anche se siete delle abitue’ della tinta: permanente e colorazione non vanno d’accordo e non vanno in alcun caso effettuate nella stessa seduta; l’ideale sarebbe lasciar trascorrere un paio di settimane tra l’una e l’altra.
Se, poi, proprio non sapete rinunciare al colore e non potete attendere, il consiglio e’ di scegliere tinte assolutamente prive di ammoniaca, in modo da evitare la combinazione di questo elemento – di per se’ aggressivo – con i fludi permanentanti.
Poiché la permanente tende a seccare il fusto, dopo il trattamento occorre ricordarsi di dedicare ai capelli qualche cura supplementare: dopo lo shampoo, quindi (meglio se neutro o con una formula rinforzante), applicate sempre un balsamo idratante e, una volta la settimana, effettuate un impacco nutriente. Ottimi, in particolare, i prodotti arricchiti di burro di karite’ o di olio di semi di lino o di Argan. Efficacissimo ed alla portata di tutte anche l’impacco di olio di mandorle dolci, da tenere in posa tutta la notte e risciacquare al mattino.
In definitiva, la permanente, se eseguita correttamente, da personale specializzato e con le opportune precauzioni ed i prodotti giusti, non danneggia i capelli, a meno che non siano già deboli e stressati.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

La permanente rovina i capelli?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: trattamento chimico capace di garantire ricci perfetti , e' bene non ripetere il trattamento per più di tre o quattro volte l'anno

Giudizio negativo Svantaggi: se si ripete più volte l'anno si sfibra la chioma

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: acconciature capelli permanente

Categoria: Bellezza e stile

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su La permanente rovina i capelli?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento