La melatonina funziona?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 13:44:23 04-02-2011

Negli ultimi anni va di moda assumere integratori di melatonina, quell’ormone prodotto dall’epifisi, una ghiandola che abbiamo nel cervello, quando si fa sera e di notte, quando la retina non viene colpita dalla luce e la ghiandola è così stimolata a produrre questo ormone. La melatonina è importante per il nostro organismo perché lo abitua a organizzarsi sui ritmi del giorno e della notte, normalizzandoci il sonno. Succede però che la produzione di melatonina dai 45 anni in poi comincia ad avere un rallentamento, e in tarda età scompare del tutto. Non a caso gli anziani hanno più difficoltà a farsi un sonno continuo, senza interruzioni di sorta. La stessa cosa succede quando, a causa del cambio di fuso orario, per coloro che si spostano da un continente all’altro, l’organismo ha difficoltà ad abituarsi ai nuovi orari e quindi si diventa irascibili, stanchi e si ha difficoltà a prendere sonno. Questo fenomeno va sotto il nome di jet-lag. Infatti, come dicevamo, la melatonina viene prodotta dall’epifisi quando le cellule della retina non sono più colpite dalla luce, altrimenti la sua produzione viene inibita. Pure i non vedenti hanno difficoltà a dormire per il fatto che non distinguono l’alternarsi del giorno e della notte e manifestano i stessi sintomi del jet-lag. Anche in questo caso si consiglia ai pazienti di assumere integratori di melatonina come regolatore del sonno.
Ma nei recenti studi si sta analizzando se utilizzare la melatonina anche contro la formazione dei radicali liberi, in quanto si è visto funzionare meglio della vitamina E, e nella stimolazione del sistema immunitario. Per questo si pensa ad un suo eventuale utilizzo per combattere alcuni tipi di tumori e addirittura l’AIDS nonché nella prevenzione di alcune malattie del cuore, perchè è in grado di diminuire il colesterolo nel sangue evitando di fare occludere le arterie.
Ma al di là di tutto questo ottimismo bisogna capire se la melatonina finora ha portato gli effetti sperati su chi è solito assumerla, visto che la ricerca non è tuttora riuscita a dare delle risposte precise e gli studi sono ancora in corso. Inoltre essendo un integratore non è detto che la sua assunzione per lunghi periodi non porti ad avere degli effetti collaterali. Ad esempio alcuni studi hanno messo in luce che la melatonina assunta per un lungo tempo, può causare effetti depressivi in alcuni soggetti particolarmente predisposti ed in altri persino inibire l’ovulazione. Per quanto, invece, riguarda la sua funzione come regolatore dei livelli di colesterolo nel sangue ancora non è del tutto chiaro la sua efficacia in quanto in questo tipo di studi, la melatonina non ha mai funzionato da sola bensì associata ad altre sostanze. Inoltre i dati raccolti durante gli studi condotti su persone afflitte da sonnolenza, si riferiscono a casistiche limitate, per cui non si è ancora stabilito con certezza che la melatonina in realtà migliori la loro qualità del sonno, anche se negli anziani si è notato un loro rapido addormentamento ed una diminuzione dei risvegli notturni.
Ed infine, ricordate la teoria del prof. Di Bella per sconfiggere il cancro con una cura di melatonina? Ebbene anche in quel caso è ovvio che se la teoria avesse funzionato non staremmo ancora qui a parlare di tumori.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su La melatonina funziona?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento