La dieta tisanoreica funziona?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 14:52:39 04-02-2011

E’ la dieta del momento, che va di moda tra i vip e promette di dimagrire in poco tempo. Questa è la cosiddetta dieta tisanoreica inventata da Gianluca Mech. In realtà si tratta di un regime alimentare dove è necessario ridurre carboidrati e frutta, almeno in una prima fase e sostituirli con le verdure e al massimo un paio di piatti di proteine al giorno. Ma vediamo bene di cosa si tratta e se mantiene ciò che promette.
Per prima cosa va detto che non è una dieta “fai da te” ma deve essere condotta tramite l’assistenza di un medico oppure con professionisti qualificati. E comunque non bisogna disperare perché da Nord a Sud dello stivale stanno aprendo diversi Centri Qualificati Tisanoreica.
Come già anticipatovi, questo regime alimentare vede l’eliminazione dei carboidrati e la riduzione di grassi e proteine e promette di perdere sino a 8 kg tra i 20 e i 40 giorni. In pratica il suo scopritore ha pensato bene di provocare nell’organismo una carenza di carboidrati in modo tale che questo, per trarre energia, vada ad utilizzare i grassi in eccesso, mantenendo in questo modo la muscolatura tonica. Questo è il cosiddetto processo della chetogenesi che consente all’organismo appunto di utilizzare la massa grassa, salvaguardando quella magra, eliminando zuccheri e grassi e sostituendoli con proteine e vitamine.
Il metodo si basa anche sulla Decottopia la cosiddetta terapia delle dieci piante dalle quali attraverso la macerazione o l’infusione vengono tratti i principi attivi che poi sono utilizzati per la preparazione di preparati ipocalorici, dal sapore piacevole che si possono acquistare in farmacia o erboristeria come mix in polvere da sciogliere in acqua.
Questa dieta infatti viene condotta in due tempi: la prima fase (“intensiva”) vede l’abolizione dei carboidrati e la loro sostituzione con verdure, sia cotte che crude e, una volta al giorno, si può anche mangiare carne, uova e pesce. A questi poi vanno aggiunti almeno quattro preparati a base di proteine al giorno.
La seconda fase (“stabilizzazione”) vede invece l’introduzione graduale dei carboidrati a basso indice glicemico e la riduzione delle pietanze che venivano assunte durante la prima fase. Successivamente si ritorna a fare dieta equilibrata, accompagnandola con l’attività fisica.
Questa sistema è stato anche studiato dall’Università di Padova che lo ha testato su 30 soggetti, uomini e donne, comparandolo alla dieta mediterranea e a quella a zona, arrivando a stabilire che quella tisanoreica non affatica il fegato e neanche i reni, e che è riuscita a far perdere più grasso e meno muscolo rispetto alle altre due.
Ovviamente bisogna andare sempre cauti quando decidiamo di fare una dieta, qualunque essa sia, perché questa provoca sempre una carenza nel nostro organismo di alcune sostanze basilari alla nostra crescita. E molte volte è più salutare seguire uno stile di vita sano, una dieta equilibrata e fare molto movimento. E comunque un regime alimentare di questo tipo è sconsigliato ovviamente alle donne in gravidanza, ai diabetici, a chi ha avuto problemi di cuore o sofferto di insufficienza epatica o renale.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su La dieta tisanoreica funziona?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento