La cromoterapia funziona?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 13:49:45 26-12-2010

A volte pur di curare un disturbo si tentano strade diverse. Si arriva a prendere in considerazione una terapia o un metodo magari definibile come “non ortodosso” ma che potrebbe funzionare.
Questo è il caso della cromoterapia, perlomeno, la mia esperienza con tale tipo di approccio alla guarigione.

Innanzitutto bisogna chiarire che cosa sia la cromoterapia. Con tale nome ci si riferisce ad una forma di terapia alternativa che si applica mediante l’utilizzo, in diverse forme, dei colori.
I colori, quindi, possono essere utilizzati all’interno di vere e proprie docce e vasche, che aggiungono all’acqua la luce colorata, mediante l’irradiazione con semplici luci, attraverso le tinte di vestiti e ambienti o, ancora, mediante l’utilizzo dei cristalli da applicarsi sulle parti malate oppure in corrispondenza dei chakra, ossia dei centri di energia. Infatti, ogni chakra ha un suo corrispondente colore in una gamma che va dal rosso al violetto, passando per le tinte intermedie.

All’interno di tale tipo di terapia ogni colore viene associato a determinate caratteristiche dei pazienti sottoposti a trattamento; inoltre, ogni tinta ha un distinto effetto sul funzionamento dell’organismo che può andare dalle modifiche della pressione sanguigna all’aiuto al sistema immunitario e così via.

Un anno fa circa mi sono ammalata; mi è venuto un papilledema, ossia un rigonfiamento della papilla del nervo ottico destro. Visto il mio ottimo stato di salute, la cura dell’alimentazione e dello stile di vita i medici non hanno mai trovato una causa specifica per tale disturbo, non prescrivendomi, di conseguenza, alcuna terapia. Per questo mi sono affidata alle terapie “alternative” tra le quali la cromoterapia che ho praticato “caricando” l’acqua con cristalli colorati: ogni sera immergevo cristalli dei colori legati al chakra del terzo occhio in acqua e bevevo il liquido caricato la mattina dopo. Inoltre, utilizzavo colori rilassanti per la vista, quali l’azzurro, il blu e l’indaco, per la meditazione e la visualizzazione. Non so se sia stata la suggestione, la volontà di guarire o la terapia stessa, fatto sta che sono guarita senza prendere farmaci. Il mio problema ha avuto un miglioramento iniziale abbastanza repentino continuando a migliorare con il passare delle settimane. E voglio dire che si tratta di una patologia che spesso invalida pesantemente il paziente (poiché oscura il campo visivo) e che molto spesso non viene curata in quanto viene considerata non recuperabile da parte dei medici.

Per questo consiglio a coloro che soffrano di malattie croniche, che siano insoddisfatti della lenta guarigione o che vogliano tentare una strada naturale per riuscire a stare meglio, perlomeno di provare questa strada. Non ha effetti collaterali e potrebbe apportarvi benefici inaspettati.

Potreste rivolgervi a qualche centro specializzato o a dei terapisti, o ancora a degli insegnanti di yoga, anche se io mi sono procurata dei testi appositi ed ho fatto da me.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su La cromoterapia funziona?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento