Il vademecum per un viaggio in bici

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:07:25 12-06-2015

Fare un viaggio in bicicletta è di certo una delle esperienze più belle da provare almeno una volta della vita. Tuttavia, a differenza delle vacanze prenotate all’ultimo minuto, viaggiare con la bici richiede una preparazione differente. Per evitare che una vacanza allegra e spensierata si trasformi in un’esperienza stancante e da non ripetere mai più, occorre pianificare il viaggio nei minimi particolari, senza lasciare niente al caso.

Innanzitutto, la maggior parte dei cicloturisti non viaggia mai solo con la bicicletta, ma alterna l’utilizzo della bicicletta con altri mezzi di trasporto, come treni – sui quali è possibile portare la bicicletta – e/o gli autobus, che devono essere dotati di carrelli portabici. In questo modo, non ci si stanca molto e si apprezza di più quello che si vede.

Per trasportare la bici sul treno o sull’autobus, è consigliabile comprare una bici smontabile e riporla in un sacco – ne esistono di appositi in commercio -, per evitare che vi facciano storie inutili. Quando comprate il biglietto per il treno o per l’autobus, non dimenticate di segnalare che trasportate anche una bicicletta.
Se la meta prescelta è molto lontana ed è difficoltoso e costoso portare con sé la bici, non dimenticate che potrete sempre noleggiarla o spedirla nel luogo prescelto.

Il secondo passaggio necessario nell’organizzazione di un viaggio in bici riguarda la scelta del percorso. Con cartine e mappe stradali aggiornate alla mano e, preferendo strade pianeggianti, non dissestate e che magari hanno ciclopiste, tracciate il percorso da effettuare e i chilometri da percorrere tra una tappa e l’altra.

Una volta deciso il percorso da seguire, prenotate gli alberghi dove pernottare e il mezzo di trasporto che utilizzerete per raggiungere il luogo da dove inizierete a pedalare. E’ preferibile non prenotare i mezzi di trasporto di cui usufruirete tra una tappa e l’altra, perché potrebbero esserci sempre degli imprevisti e potreste arrivare in ritardo rispetto all’orario previsto.
Per viaggiare in bici, eccetto il caso in cui decidiate di noleggiarla, è necessario attrezzare la bici: è fondamentale che la bici abbia un portapacchi per poter trasportare il vostro bagaglio, che, ovviamente, dovrà contenere il minimo indispensabile.

Non dimenticate di portare con voi medicinali e sali minerali: questi ultimi potrebbero servire in caso di stanchezza o a causa nella calura estiva. Non dimenticare, inoltre, di dotare la bici di fanali e di un campanello, acquistate un casco e portate con voi una pompa per gonfiare le ruote, qualora si sgonfino!

Se non avete idee sul percorso da seguire, qualche suggerimento. In Italia, potreste visitare la zona del Salento, che è abbastanza pianeggiante, alternando così il mare alle antiche bellezze di questa terra del Sud Italia.

Se, invece, volete andare all’estero, partendo dalla Mosella, potreste pedalare lungo le ciclovie dell’acqua di Lussemburgo, Francia e Germania.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Il vademecum per un viaggio in bici
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Viaggiare in bici è sicuramente economico. , Viaggiare in bici consente di vivere un'esperienza fantastica.

Giudizio negativo Svantaggi: I viaggi in bici mettono a dura prova il nostro fisico.

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: bicicletta idea vacanza viaggio

Categoria: Viaggi

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Il vademecum per un viaggio in bici? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento