Il trekking in Italia: quali sono gli itinerari migliori?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 11:40:01 11-05-2017

Il trekking, o escursionismo, rappresenta un’attività basata sul camminare all’aria aperta e scoprire sentieri e luoghi immersi nella natura. Praticare trekking vuol dire evadere dalla vita frenetica quotidiana e intraprendere un viaggio verso posti vicini o lontani, che spesso permettono all’escursionista di riconciliarsi con se stesso.

L’Italia ha una notevole tradizione in questo campo, dovuta in parte alla presenza di numerose località e siti che si prestano naturalmente a questa tipologia di turismo. Di seguito proporremo una guida ai cosiddetti itinerari migliori esistenti nel Belpaese.

Tra questi sicuramente va consigliato il Dolomiti di Brenta Trek, il quale consta di un percorso ad anello che parte da Madonna di Campiglio e percorre la Via di San Vili. Una delle caratteristiche di questo cammino è che esistono due esperienze diverse messe a disposizione del turista a seconda della sua abilità. Vi è un itinerario più complesso fatto di dislivelli e pernottamenti in rifugio e uno meno impegnativo e alla portata di tutti.

Da prendere in considerazione anche la Via Francigena. Essa è il cammino religioso più celebre d’Italia e rappresenta la via medievale che collegava Canterbury a Roma. Il percorso è alla portata anche degli escursionisti meno esperti. La partenza è da Siena.

Un altro percorso che viene consigliato agli amanti del trekking è la Via dei Giganti, in Valle d’Aosta. L’itinerario è abbastanza lungo: infatti consiste in 17 tappe di 5 ore ognuna che uniscono Donnas a Courmayeur e si snoda tra il Monte Rosa, Cervino, Monte Bianco e Grand Combin. Ovviamente vi è anche la possibilità di svolgere solo una parte del lungo cammino descritto.

Il trekking non è solo appannaggio del Nord Italia, infatti il Trekking dell’Etna rappresenta un’altra importante tappa dell’escursionismo in Italia. Il percorso si snoda all’interno del Parco Regionale dell’Etna per 65 km da svolgere in 4 giorni. Si parte da Fornazzo. L’Ippovia del Trentino Orientale invece è un itinerario caratterizzato da 15 tappe tra le montagne di Lagorai. Perfetto per chi è amante dei cavalli, in quanto sarà possibile svolgere trekking a cavallo.

Degno di nota è anche il Trekking del lupo sulle Alpi Marittime. Qui sarà possibile percorrere sentieri a stretto contatto con lupi, stambecchi, cervi e altri animali nel loro habitat naturale. Il percorso parte da Entracque e si snoda attorno alla Cima dell’Argentera per 70 km tra ruscelli e cascate.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Il trekking in Italia: quali sono gli itinerari migliori?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Stare a contatto con la natura. , Camminare è un'importante forma di esercizio fisico

Giudizio negativo Svantaggi: Itinerari impegnativi possono risultare pericolosi.

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: italia trekking

Categoria: Sport

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Il trekking in Italia: quali sono gli itinerari migliori?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento