Come igienizzare un tagliere in legno

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 9:46:38 18-10-2017

Nel tempo gli oggetti che utilizziamo in cucina possono accumulare resti di cibo e batteri, soprattutto in presenza di un lavaggio approssimativo e troppo veloce. In questa nostra guida vedremo come igienizzare un tagliere in legno evitando dannosi lavaggi nella lavastoviglie, visto che i detersivi utilizzati in questo caso possono danneggiare il legno e diminuire la durata di vita del nostro tagliere.

L’occorrente
Vediamo di cosa abbiamo bisogno per portare a termine tutte le operazioni necessarie ad igienizzare un tagliere in legno.

- Sale fino
- Bicarbonato di sodio
- Aceto
- Limone

Utilizzando una spugna abrasiva rimuoviamo dal tagliere gli eventuali residui di cibo e quindi sciacquiamo il tutto sotto l’acqua corrente. Dopo aver eliminato tutta l’acqua in eccesso asciughiamo il tagliere con un panno carta e versiamoci sopra 2 o 3 cucchiai di bicarbonato o di sale fino. Il bicarbonato e il sale contrastano la proliferazione batterica ed esercitano un’azione abrasiva in modo del tutto naturale, senza bisogno di additivi chimici. Con una spugna pulita sfreghiamo energicamente il bicarbonato o il sale sulla superficie del tagliere, lasciamo agire per una decina di minuti e quindi sciacquiamo il tutto con abbondante acqua corrente, questa volta calda.

Asciughiamo il tagliere e versiamoci l’aceto oppure il succo di limone e lasciamo agire anche in questo caso per una decina di minuti. Sia l’aceto che il limone effettuano un’ulteriore azione igienizzante ed aiutano ad eliminare i cattivi odori dei residui di cibo che nel tempo vengono assorbiti dal legno. Al termine dei dieci minuti possiamo sciacquare il tagliere, sempre sotto l’acqua ben calda, prima di lasciarlo asciugare in posizione verticale in modo da far scolare tutta l’acqua.

Una valida alternativa al sistema visto precedentemente per igienizzare un tagliere in legno è quella di utilizzare la normale acqua ossigenata. Basterà sostituirla al bicarbonato o al sale, senza bisogno del secondo passaggio con l’aceto o il limone. Il lavoro di igienizzazione del tagliere in legno può essere velocizzato e semplificato, grazie all’uso dell’acqua ossigenata, ma il risultato sarà lo stesso. È bene ripetere l’opera di pulitura e igienizzazione del tagliere in legno con più frequenza possibile, visto che molti alimenti tendono a generare batteri nocivi alla salute se non rimossi velocemente ed è bene precisarlo, anche in dimensioni non osservabili ad occhio.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Come igienizzare un tagliere in legno
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Igienizzare il tagliere evita la formazione di batteri , Un tagliere in legno pulito frequentemente dura di più

Giudizio negativo Svantaggi: I detersivi tradizionali rovinano il legno del tagliere

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: bicarbonato di sodio igiene pulizie tagliere in legno

Categoria: Casa e giardino

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Come igienizzare un tagliere in legno? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento