I simboli pasquali e il loro significato

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:20:08 11-04-2017

La Pasqua è una festa tradizionale cristiana ricca di simboli, alcuni strettamente legati al significato religioso della festa, altri legati a tradizioni culinarie, ma che naturalmente si rifanno alla vita di Gesù Cristo proprio nel periodo che coincide con le celebrazioni liturgiche del periodo pasquale.

I simboli pasquali legati alla tradizione religiosa

La cenere
Il primo giorno di Quaresima, in preparazione della Pasqua, è tradizionalmente legato alla penitenza, al digiuno e alla carità. La cenere, simbolo per eccellenza della Quaresima, indica la provvisorietà della vita terrena: polvere siamo e polvere torneremo. La cenere viene sparsa sul capo dei fedeli ed invita alla penitenza proprio in previsione della fine della vita terrena. Secondo la tradizione la cenere si ottiene bruciando i rami di ulivo che sono stati benedetti durante la Domenica delle Palme dell’anno precedente.

Il fuoco
Il fuoco simboleggia la vittoria del bene sul male, della luce sulle tenebre, del calore sul freddo, della vita sulla morte ed è un simbolo importantissimo nella liturgia cristiana. Proprio durante le celebrazioni per la Pasqua il simbolismo del fuoco raggiunge il suo apice, con i riti del fuoco nuovo e dell’accensione del cero. La notte di Pasqua, secondo la tradizione, va realizzato un focolare all’esterno della chiesa, attorno al quale si riuniscono tutti i fedeli per l’accensione del cero.

L’acqua
Il periodo pasquale è votato alla purificazione dell’anima e del corpo. L’acqua rappresenta il mezzo attraverso cui ci si purifica e non a caso viene utilizzata per la cerimonia del Battesimo. La notte di Pasqua, infatti, è considerata la notte battesimale per antonomasia. È il momento in cui il fedele incontra il corpo di Cristo, simbolo del passaggio dalla vita alla morte.

I simboli pasquali legati alla tradizione culinaria

La colomba
La colomba è il simbolo della pace per eccellenza e Gesù Cristo, con il suo sacrificio, ha voluto costruire un mondo di pace e di amore. Questo importante simbolo della Pasqua risale al racconto biblico del Diluvio Universale, quando Noè, terminate le piogge, fece uscire dall’arca una colomba, la quale tornò con un ramoscello d’ulivo, segno che l’ira di Dio si era ormai placata e la pace tra il cielo e la terra era stata ristabilita.

L’agnello
Gesù Cristo si è sacrificato per noi e per i nostri mali in croce, dove fu immolato come un agnello, come racconta la tradizione. L’abitudine di mangiare l’agnello durante il periodo pasquale simboleggia la condivisione del sacrificio di Gesù.

Le uova
In assoluto uno dei maggiori simboli della Pasqua, l’uovo ci ricorda che la vita non può avere origine dal nulla. L’uso delle uova durante il periodo pasquale, soprattutto decorate, ha origini antichissime e risale fondamentalmente, come tante tradizioni cristiane, alla tradizione pagana. È il simbolo per eccellenza della vita che nasce.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

I simboli pasquali e il loro significato
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: La Pasqua è il periodo della purificazione dell'anima e del corpo , Durante la Pasqua si celebra la pace tra gli uomini

Giudizio negativo Svantaggi: Il periodo Pasquale è votato alla penitenza

Giudizio Generale: 0.0

 

Categoria: Religioni

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su I simboli pasquali e il loro significato? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento