Come gestire le pressioni sul luogo di lavoro?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 9:17:55 17-10-2011

La depressione, lo stress, l’esaurimento, sono stati definiti i mali del secolo. Sempre più persone, sono affette da un disturbo di questo genere. Le cause, secondo gli esperti, sono da ricercare nella vita moderna: i ritmi insostenibili della vita quotidiana, gli impegni familiari ed economici e non da meno le pressioni sul lavoro. Si parla sempre più spesso di mobbing, di ingiustizie, di ostruzionismo da parte dei superiori o dei colleghi sul posto di lavoro, in modo particolare le donne che subiscono anche avances e molestie dei datori di lavoro e spesso rimangono in silenzio, per non rischiare la disoccupazione. Non è facile riuscire a superare le pressioni lavorative e rimanerne indenni psicologicamente, ma visto che ormai questo genere di atteggiamenti sono sempre più consueti, è il caso di imparare a reagire senza intaccare la propria salute fisica e mentale. Se ci si rende conto di essere in un ambiente dove vige la regola del sopruso e del “nonnismo”, l’ideale e rimanere molto distaccati da colleghi e superiori. Svolgere il proprio lavoro seriamente e con professionalità impeccabile, ma non dare eccessiva confidenza al resto dei presenti. Procedere con il proprio incarico, sempre pronti ad elargire un freddo e formale sorriso a chi ci rivolge la parola, ma non entrare assolutamente in confidenza con alcuno. Far rimanere la vita privata tale, il che comporterà che anche gli altri non ci mettano a conoscenza della loro o di quella altrui. Ci sarà sicuramente chi tenterà di stuzzicare la nostra curiosità, provando magari a raccontare un pettegolezzo che circola in ufficio, ma il nostro silenzio e la reazione indifferente, dissuaderà l’avventore nel proseguire su tale strada. Questo ci porterà a non crearci nemici all’interno dell’ambiente lavorativo, non potrà accusarci di superiorità l’artefice del pettegolezzo, poiché lo abbiamo ascoltato, ma nemmeno il soggetto del racconto, perché non è stato oggetto di scherno da parte nostra. Un atteggiamento serio, ma contemporaneamente distaccato, intimorisce alquanto i colleghi, tenendoli a distanza e spinge il nostro superiore a vederci come persone scrupolose e ligie al dovere. Le pressioni alcune volte sono dettate da un eccessivo attaccamento al lavoro del “capo” che esige troppo e che pretende la nostra collaborazione anche in orari che vanno oltre quelli prestabiliti. In questo caso, purtroppo siamo costretti a sottostare alle sue richieste durante il normale orario lavorativo, ma non dobbiamo assolutamente dare la possibilità di reperirci al di fuori di questo. La prima cosa da fare per ovviare a questa eventualità, è avere due numeri di telefono, uno da dedicare alla nostra attività e l’altro strettamente personale. Cosicché non potremo essere raggiunti una volta “timbrato il cartellino d’uscita”, ma neanche essere accusati di irresponsabilità, vista la nostra scrupolosità nello svolgere le giuste mansioni durante il normale orario di lavoro. Cerchiamo anche di non stimolare le invidie dei colleghi, soprattutto con un atteggiamento riverente nei confronti del datore di lavoro che porterebbe a pensare gli altri che vogliamo conquistarci la fiducia del nostro superiore a discapito loro. Fondamentale, invece, per i lavoratori indipendenti, è staccare la spina nei giorni festivi. Difficilmente, infatti, un libero professionista interrompe la sua attività, nei giorni dedicati al riposo, ma è importante che capisca che una pausa, sostituita da una leggera attività alternativa, gli darà nuova forza e vigore, per iniziare in maniera costruttiva la nuova settimana di lavoro.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Come gestire le pressioni sul luogo di lavoro?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: sempre più persone, sono affette da un disturbo di questo genere , le donne che subiscono anche avances e molestie dei datori di lavoro e spesso rimangono in silenzio

Giudizio negativo Svantaggi: non è sempre facile autogestire i propri sentimenti negativi

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: Lavoro rapporti personali stress

Categoria: Lavoro

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Come gestire le pressioni sul luogo di lavoro?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento