Come firmare la petizione sulle tariffe dei cellulari di Altroconsumo?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 15:44:29 24-10-2011

Chiunque utilizzi un telefono cellulare si è sicuramente accorto che quando chiama una persona che ha un operatore diverso dal proprio i costi della telefonata lievitano considerevolmente e il saldo disponibile cala in proporzione, obbligandoci ad effettuare ricariche molto più frequenti nell’arco del mese o a pagare bollette molto più salate rispetto a quando si chiamano prevalentemente persone che hanno il nostro stesso operatore. Il motivo di questo “salasso” è da individuare nelle tariffe di “terminazione mobile”, quelle cioè che scattano quando, per l’appunto, si chiamano operatori diversi dal proprio. In sintesi, è come se l’operatore che si sta chiamando facesse pagare all’operatore concorrente una sorta di “pedaggio” per la consegna della chiamata al destinatario finale. Tali tariffe non sono ormai assolutamente più giustificabili, anche in considerazione dell’evoluzione tecnologica del settore che di fatto ha abbattuto notevolmente i costi di connessione. In Italia il costo di ogni minuto di conversazione effettuato verso un operatore diverso dal proprio ammonta a ben 5,3 centesimi di euro. Tale tariffa si applica anche a tutte le chiamate che si effettuano da telefono fisso verso un cellulare, che rappresentano mediamente più del 34% delle telefonate che un utente effettua dal telefono di casa. Lo svantaggio economico subito dai consumatori italiani risulta ancor più evidente se si pensa che la tariffa media europea è circa il 50% meno cara, mentre in Francia i costi ammontano addirittura a soli 2 centesimi di euro al minuto. La Comunità Europea ha inoltre fissato, come obiettivo per il 2014, l’abbassamento della tariffa fino a 0.98 centesimi. Per questi motivi Altroconsumo ha lanciato una campagna di raccolta firme per promuovere e richiedere con forza alle compagnie telefoniche l’abbattimento dei costi delle tariffe di terminazione mobile, incentivando contemporaneamente anche la concorrenza tra i diversi operatori, ad oggi praticamente quasi inesistente nel nostro Paese. L’obiettivo è quello di chiedere ad Agcom (l’Autorità garante per le comunicazioni) la riduzione delle tariffe, in accordo con quanto richiesto dalla Comunità Europea ed in linea a quanto già stanno facendo altri paesi europei come Francia, Germania ed Inghilterra. La discussione su tale tema è prevista per la fine del mese di ottobre 2011 ed è per questo molto importante partecipare in fretta alla petizione ed in molti. La campagna di Altroconsumo si chiama, significativamente, “abbassalatariffa” e aderire è molto semplice: basta collegarsi al sito www.abbassalatariffa.it e compilare il formulario sulla destra della pagina inserendo il proprio nome, cognome ed un indirizzo mail valido al quale verrà inviato un messaggio con un link di convalida della propria partecipazione e della propria firma. Per il momento non sono disponibili altre modalità per partecipare alla petizione (es.: raccolte firme autografe).

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Come firmare la petizione sulle tariffe dei cellulari di Altroconsumo?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: aderire a questa campagna è molto semplice , bisogna collegarsi al sito

Giudizio negativo Svantaggi: nessun svantaggio

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: cellulari petizioni telefono cellulare

Categoria: Varie

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Come firmare la petizione sulle tariffe dei cellulari di Altroconsumo?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento