Come fare una casetta per pipistrelli?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 13:23:38 06-01-2011

Prima di costruire una casetta per pipistrelli è importante conoscere le caratteristiche di questi chirotteri: la specie più nota in Europa è il pipistrello comune, che è lungo circa 4 cm, esclusa la coda, ed ha in media un’apertura alare di 22 cm.
Questi pipistrelli sono particolarmente diffusi nelle regioni del Mediterraneo e dal tramonto all’alba volano alla ricerca di insetti di cui sono voracissimi, tanto che in una sola notte possono divorarne circa 200 se grandi come le mosche e fino a 2000 se piccoli come le zanzare.

Conoscere le dimensioni del pipistrello ci tornerà utile nel momento in cui andremo a realizzare l’ingresso della casetta.
Prima di procedere alla realizzazione, decidiamo anche dove sistemare la casetta, tale decisione è strettamente legata al tipo di supporto che dovremo poi apporre nella struttura, si consiglia di sistemare la casetta in luogo non accessibile ai gatti che sono dei predatori che non disdegnano di cibarsi di pipistrelli.

Altro elemento da considerare è legato al fatto che una casetta è sempre un nido artificiale che dovrà essere costruita in relazione alle abitudini del pipistrello, un animale notturno che durante il giorno se ne sta appeso a testa in giù e che durante l’inverno cade in letargo.

ESPERIENZE PERSONALI: Nella zona in cui abito proliferano le zanzare dal mese di maggio fino ad ottobre inoltrato, l’unico modo per difendersi all’interno dell’abitazione è quello di ricorrere alle comuni piastrine a base di piretro mentre per l’esterno gli zampironi si sono rivelati del tutto inefficaci.
Pertanto ho deciso di adottare il metodo di lotta alle zanzare più ecologico ed efficace favorendo la nidificazione dei pipistrelli.

*Per prima cosa ho cercato di riprodurre un nido che si avvicinasse il più possibile ad un rifugio naturale evitando di ricorrere a materiale trattato;
per costruire la casetta per pipistrelli mi sono procurato quattro ceppi di quercia di diametro 40 di circonferenza.

*Dopo ho proceduto a scavare una cavità con uno scavalegno, lasciando uno spessore di circa 2 cm, successivamente ho praticato delle scanalature verticali ed orizzontali lungo la parete con una sgorbia da sgrosso.

*Nella parte centrale del ceppo, ho praticato un foro sufficentemente grande per fare entrare i pipistrelli ma piccolo per gli uccelli.

*Nella parte posteriore del ceppo ho apposto orizzontalmente due listelli per il sostegno.

*In corrispondenza dell’entrata ho applicato, fissandola con tre chiodi e con colla vinilica, una piccola pista di atterraggio ricavandola da un disco di quercia diviso a metà.

*Successivamente ho richiuso la parte superiore con un disco di legno di quercia dello spessore di 3 cm precedentemente segato a mano con un saracco, per fissare la copertura ho utlizzato colla vinilica mentre le fessure rimaste, le ho sigillate con stucco per legno.

*In ultimo ho trattato la parte esterna con vernice protettiva impermeabilizzante.

MATERIALE OCCORRENTE: Scavalegno a due mani, sgorbia, saracco, martello, chiodi, colla vinilica, stucco per legno, ceppo, due listelli, vernice impermeabilizzante.

PREZZO: Euro 16,00 per colla, stucco e vernice.

SVANTAGGI: Reperibilità dei ceppi
VANTAGGI: Realizzare una casetta simile a un nido naturale.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come fare una casetta per pipistrelli?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento