Come fare per dare ripetizioni?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 9:33:05 31-12-2010

E’ da molti anni ormai che ho la possibilità di dare ripetizioni private di inglese. Solitamente i ragazzini/ragazzine che ho sempre assistito frequentano per lo più le scuole medie. Tutto ebbe inizio un giorno in cui una collega di mia madre aveva bisogno di una ragazza che seguisse suo figlio non solo nella materia dell’inglese (quella che conosco meglio), ma a fare i compiti in generale. Solitamente io instauro un rapporto anche di confidenza, durante le ripetizioni cerco di essere anche divertente e simpatica, i ragazzini hanno una soglia di attenzione generalmente un pò bassa poiché sono pur sempre giovani che non hanno molta voglia di fare i compiti, se si instaura un rapporto troppo formale il bambino tenderà a non seguirvi più e a fare di testa sua. Consiglio quindi di cercare di essere anche divertenti, spezzare le ore di studio con frasi divertenti e pause in cui potete conoscere meglio il vostro “alunno” ed instaurare un bel rapporto. E’ molto bello stabilire un tipo di rapporto del genere, una volta poi che non date più ripetizioni, vi mancherà. Il vantaggio di dare ripetizioni sono sicuramente in primis i soldi: solitamente sono 10 euro all’ora (standard, non fatevi dare di meno, questa è la quota che tutte le ragazze/ragazzi che danno ripetizioni prendono…), contando poi che se ci andate quasi tutti i giorni, a fine mese arrivate ad uno stipendio quasi part-time. Un altro vantaggio (come scritto precedentemente) è il bellissimo rapporto che si instaura con il bambino: se riuscite a guadagnarvi la sua fiducia vi garantisco che tutto questo si trasforma in una bellissima esperienza. Generalmente le persone che sono più richieste sono gli studenti universitari poiché, avendo orari più elastici rispetto ai lavoratori, riescono a concordarsi meglio con i genitori dei bambini/delle bambine.
Lo svantaggio più rilevante di questo tipo di “lavoro” è la durata: una volta che l’anno scolastico è terminato, ci saranno poche possibilità che possiate essere richiamati per dare ripetizioni l’anno seguente. Questo purtroppo non so da cosa dipendi perché sia io che molte altre mie colleghe siamo sempre state presenti e diligenti, quindi non si può sicuramente parlare di inefficienza lavorativa. E’ essenziale conoscere però almeno una materia molto bene, nel mio caso le lingue specialmente l’inglese, frequentando l’università di lingue.
Il problema quindi poi si pone dopo la prima esperienza: “Come faccio a dare ripetizioni a qualcun’altro?”. I volantini davanti alle scuole non funzionano: le mamme non si fidano di volantini attaccati al muro ove ovviamente non si può conoscere direttamente a chi si mette in mano il proprio figlio. Io ho potuto continuare questa attività grazie al “PASSAPAROLA”: la mamma del primo bambino riferisce ad un’altra mamma che io regolarmente venivo a dare ripetizioni, questa mamma mi chiama per informarsi e alla fine un’altra attività incomincia, e così via per tutte le seguenti attività.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come fare per dare ripetizioni?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento