Come faccio a pulire le cozze?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 14:34:49 28-11-2010

Il mitilo, più comunemente chiamato cozza, è un mollusco bivalve che vive in mare, restando attaccato alle rocce grazie ad un filamento che viene denominato bisso.La valva si presenta esternamente di colore nero o nero – viola, mentre internamente il colore è madreperlaceo ed ha una superficie liscia. In commercio si trovano si trovano sia cozze d’allevamento che raccolte in mare aperto. Questi molluschi vengono venduti ancora vivi e sono racchiusi in delle retine, come prescrivono le norme sanitarie del nostro paese. Il prezzo, solitamente, va dai 3 ai 5 euro al chilo (in una retina ce ne soo più o meno due chili). La parte edibile della cozza non supera il 40%, ed è costituita dal mollusco che si trova all’interno del guscio.
Le cozze fresche vanno consumate al massimo entro un giorno dall’acquisto, e sono da conservare nella parte meno fredda del frigorifero, mantenedole all’interno della carta in cui vengono fasciate in pescheria, così da evitare che si aprano e muoiano. E’ consigliabile mangiare le cozze cotte, così da evitare rischi per la nostra salute.
Per la pulizia delle cozze abbiamo bisogno di una paglietta da cucina o di una spazzola di metallo, e di un coltello a lama liscia.
Una volta che abbiamo aperto la nostra retina, dobbiamo mettere le cozze in un recipiente pieno d’acqua e scartare quelle rotte o già aperte, dopodichè possiamo procedere alla pulizia: la prima operazione da compiere è l’eliminazione del bisso, che va tirato, delicatamente ma con decisione, facendolo scorrere fino a quando non si sarà staccato; per farlo potete anche aiutarvi con il coltello.
La seconda cosa da fare è la pulizia del guscio: con la paglietta o la spazzola di metallo grattate la superficie della cozza eliminando tutti i filamenti presenti. le escrescenze che possiamo trovare, che generalmente hanno forma allungata o rotonda e sono in rilievo vanno eliminate con l’aiuto del coltello, che va infilato tra il guscio e la parte da eliminare fino a quado essa non si stacca (fate motla attenzione alle mani). Risciacquate i vostri mitili sotto l’acqua corrente.
Una volta pulite, le cozze vanno anche fatte aprire. Il modo migliore è questo: ponete una padella dell’olio, uno spicchio d’aglio, le cozze da far aprire e un po’ di prezzemolo, quindi accendete il fuoco e incoperchiate. Dopo un attimo aggiungete del vino bianco e lasciate sfumare. In pochi minuti le vostre cozze si saranno aperte. Prima di utilizzarle per le vostre preparazione, assicuratevi che si siano aperte tutte. Quelle che sono rimaste chiuse, voi non dovete aprirle, ma dovete buttarle, perchè se non si aprono vuol dire che il mollusco al loro interno è morto.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come faccio a pulire le cozze?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento