Elettrodomestici: come smaltirli correttamente?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 12:12:24 29-11-2017

A tutti noi, almeno una volta, è capitato di dover buttare via un vecchio elettrodomestico e di chiederci quale sia il modo corretto per farlo. Esistono, infatti, procedure diverse a seconda della tipologia e delle dimensioni dell’elettrodomestico da dismettere e non sempre risulta agevole capire quale bisogna seguire.

E’ importante, tuttavia, sottolineare che ogni volta in cui smaltiamo nel modo sbagliato un RAEE (vale a dire un “Rifiuto di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche”) facciamo un grave danno all’ambiente, tanto che esiste una normativa che ne regolamenta le modalità di smaltimento e vieta, pertanto, di buttare gli elettrodomestici nei bidoni della spazzatura comuni. Questo perché simili apparecchiature possono contenere sostanze altamente inquinanti (basti pensare al fluido refrigerante nei frigoriferi o alle polveri di fosforo nelle tv a tubo catodico) che necessitano di un opportuno trattamento, ma anche perché spesso al loro interno sono presenti metalli e minerali pregiati che possono essere recuperati.

Nel caso si debbano smaltire grandi elettrodomestici, quali lavatrici, forni, condizionatori, etc. si può scegliere tra diverse soluzioni: è possibile, nello specifico, portare l’apparecchio non funzionante presso un’isola ecologica del proprio paese (quasi tutti i comuni ne hanno almeno una), contattare un professionista specializzato nello smaltimento dei RAEE, che ritirerà l’elettrodomestico a domicilio e lo consegnerà agli appositi centri di raccolta, oppure chiedere ad un rivenditore di elettrodomestici il cosiddetto serviziouno contro uno“, che prevede che questo si occupi dello smaltimento del nostro vecchio apparecchio a fronte dell’acquisto, da parte nostra, di un prodotto equivalente.

Per quanto riguarda i piccoli elettrodomestici (con dimensione inferiore a 25 cm), invece, vi è l’obbligo, per i grandi punti vendita di elettronica, di ritirare e smaltire il prodotto, anche se il consumatore non effettua alcun acquisto.

Bisogna, infine, considerare che anche gli apparecchi di illuminazione, quali lampadine, lampade e neon, i giocattoli elettronici e le pile, così come tutti quei prodotti caratterizzati dalla presenza del simbolo di un cassonetto sbarrato, rientrano tra i rifiuti speciali, che non possono essere semplicemente gettati nell’indifferenziata e che devono, di conseguenza, essere smaltiti opportunamente.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Elettrodomestici: come smaltirli correttamente?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Smaltire correttamente un RAEE tutela l'ambiente , Recupero di metalli e minerali rari da riutilizzare

Giudizio negativo Svantaggi: Procedure diverse a seconda del tipo di elettrodomestico

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: elettrodomestici RAEE rifiuti

Categoria: Ambiente

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Elettrodomestici: come smaltirli correttamente?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento