E’ sicuro andare in Tunisia?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 13:44:27 04-02-2011

Ho viaggiato diverse volte in Tunisia, apprezzando la cordialità dei suoi abitanti, le bellezze naturali dei suoi paesaggi, la fresca brezza marina che la sera si respirava sul lungo mare di Hammamet. I motivi per un viaggio in questo paese Nord Africano sono svariati. Tra questi non posso non annoverare l’elevato grado di sicurezza e i bassi costi, basti pensare che per una settimana volo+hotel in pensione completa si riesce a spendere non più di 500 euro.
Se qualcuno prima del 17 dicembre mi avesse chiesto un parere su un viaggio in Tunisia avrei certamente avvallato la scelta e mi sarei prodigato in consigli su luoghi da visitare o attività da svolgere, tra tutte una escursione nel deserto del Sahara e le sue magiche oasi.
Allo stato attuale con mio grande dispiacere non potrei consigliare un viaggio da queste parti, troppo rischioso e pericoloso.
A seguito delle rivolte costate le vita a parecchi cittadini tunisini, il paese è attualmente ad alto rischio. Detonatore di questa orribile situazione, il suicidio di un giovane disoccupato che dopo essersi visto sequestrato il proprio banchetto abusivo di frutta e verdura si è dato fuoco, data l’impossibilità di sostenere economicamente la propria famiglia.
Controllando il sito curato dal Ministero degli Affari Esteri, viaggiaresicuri.it, in home page scorgiamo subito l’avviso che è stato emesso per lo Stato africano.
Approfondendo la notizia emerge chiaramente lo sconsiglio per un viaggio nelle aree della Tunisia centrale, nelle città di Touzer porta d’ingresso per il deserto, Kebili, l’area di Chott el Jerid e Douz. Si sono registrati scontri anche nelle città di Tunisi, Hammamet, Nabeul e Sfax, teniamo in considerazione che queste città sono tra le più visitate dai turisti. Tunisi capitale con il suo bazar e i suoi musei, Hammamet località balneare d’eccellenza e Nabeul meta ambita per il suo vastissimo mercatino e per le sue rinomate ceramiche. Recarsi in Tunisia, non poter visitare le maggiori attrazioni turistiche, restare trincerati in un albergo con la paura che ci assale non ha senso.
In attesa di un miglioramento della situazione politico sociale che tutti quanti ci auspichiamo avvenga rapidamente, sarebbe bene non programmare viaggi da queste parti.
Da sottolineare che qualora qualcuno avesse prenotato un viaggio in questo periodo, in presenza di uno sconsiglio della Farnesina ha diritto alla restituzione di quanto pagato al tour operatori o in alternativa ad un cambio di data o destinazione assolutamente gratuiti.
Noi tutti ci auguriamo di poter ritornare presto in un luogo, culla di tolleranza e di pacifica convivenza e che i loro abitanti ottengano piena soddisfazione di quegli elementari diritti sociali quali lavoro e cibo a prezzi equi.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su E’ sicuro andare in Tunisia?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento