Dove sono custodite le opere di Edvard Munch?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 9:10:52 21-06-2011

Di lui tutti ricordano il suo “Urlo”, di sicuro l’opera di maggiore impatto emotivo, che ha saputo conquistare il pubblico di ogni angolo del mondo. Ma il lavoro di Edvard Much è immenso e conta numerosissime creazioni. Non solo dipinti. Benchè questi ultimi siano i più noti, nella sua lunga carriera artistica, Munch produsse opere grafiche di eccezionale bellezza, soprattutto litografie e xilografie, giudicate da alcuni critici persino qualitativamente migliori dei dipinti ad olio. L’artista norvegese, nato a Loyten (località vicina a Oslo) nel 1863 e morto all’età di ottantuno anni, ha lasciato una vasta produzione intrisa di quell’ansia e angoscia esistenziale che hanno caratterizzato la sua intera esistenza. Per suo volere, grazie alla donazione testamentaria stilata poco prima della morte, la sua produzione è quasi interamente a disposizione del pubblico. A parte alcune opere finite in collezioni private, i quadri di Much (così come i lavori di grafica) sono esposti a Oslo. Come da sua precisa volontà, la capitale norvegese è erede di un vasto patrimonio di inestimabile valore: 1.100 dipinti, 18.000 opere di grfica, più molti disegni (oltre 3.000). Per ammirarli bisogna quindi concedersi un viaggio in Norvegia e recarsi nel Museo Edvard Munch, poco lontano dal centro di Oslo, in Toyengata 53(a chi interessasse farvi una visita basta prendere la metropolitana con fermata a Toyen). La collezione è leggermente monca di alcuni dipinti importanti che però si possono trovare a poca distanza, alla Galleria Nazionale della capitale norvegese, dove sono esposti i capolavori più interessanti degli artisti del Paese.
L’esposizone di Toyengata offre una panoramica esaustiva del percorso artistico dell’autore, dall’esordio agli influssi derivanti dai sui viaggi a Parigi e Berlino, fino all’ultima produzione realizzata durante il suo definitivo ritorno nella terra natia. Tuttavia, è utile ricordare che questo museo può essere trovato chiuso in alcuni periodi dell’anno, a causa di lavori per l’allestimento di mostre. Durante questa estate, ad esempio, non vi si potrà accedere per il periodo compreso tra il 22 agosto e il 3 settembre. Ma nello specifico, quali dipinti si possono ammirare? Tra i più noti, “Madonna”, “Vampiro”, “Gelosia”, “Gli occhi negli occhi” e “Il Bacio”. Ovviamente, qui è possibile osservare da vicino l’emozionante esplosione di colori de “L’urlo”, la tela che, com’è prevedibile, tiene fermi, incollati nel pavimento sottostante, ogni visitatore per un tempo decisamente dilatato. Il Museo Edvard Munch è aperto dal lunedì al venerdì con orario 10-21, il sabato dalle ore 11 alle 17, e la domenica dalle 11 alle 21. Il prezzo del biglietto, comprensivo di audioguida, è variabile ma si aggira attorno ai 10 euro. L’ingresso è gratuito per i bambini sotto i sette anni. Assolutamente da visitare, consigliatissimo a chiunque ami l’arte.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Dove sono custodite le opere di Edvard Munch?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: l'ingresso è gratuito per i bambini sotto i sette ann , è bello da visitare

Giudizio negativo Svantaggi: nessun svantaggio

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: arte Edvard Munch Urlo

Categoria: Arte e cultura

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Dove sono custodite le opere di Edvard Munch?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento