Dove si trova la Venere di Milo?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:52:20 26-04-2011

Tra le statue dell’antichità, che sono state tramandate fino a noi, una delle più famose e conosciute in tutto il mondo, come bellezza canonica, è la Venere di Milo. La statua realizzata in marmo bianco è alta circa due metri e si trova nel celebre museo parigino del Louvre. La statua è stata attribuita ad uno scultore greco del periodo ellenista, attivo nel primo secolo avanti Cristo, Alessandro di Antiochia sul Meandro. Sulla paternità della statua sono nate anche alcune controversie, secondo alcuni studiosi sarebbe da attribuire a Prassitele, altro scultore greco attivo intorno al quarto secolo avanti Cristo. La statua non è integra, alcune parti sono andate perse e distrutte nel corso dei secoli. Nella figura mancano le braccia e il basamento su cui la statua era poggiata. Per quanto riguarda il basamento, si sa che è andato perso poco dopo il 1820, anno del suo ritrovamento. La statua è stata ritrovata nell’isola Greca di Milo, che in greco antico significa “mela”. L’isola di origine vulcanica fa parte dell’arcipelago delle Cicladi. Una delle ipotesi più probabili sulla sua interpretazione riguarda l’episodio epico della mela d’oro, che Venere diede a Paride, secondo la leggenda all’origine poi del rapimento di Elena e della guerra di Troia. Si tratta però solo di ipotesi dal momento che non ci sono elementi a suffragare tale tesi, non si capisce bene quale episodio sulla vita della dea Venere la statua rappresenti, molti sostengono che forse non è neppure la stessa Venere ad essere stata raffigurata ma un’altra divinità. La statua venne trovata da un contadino greco nei pressi del suo campo nel 1820 insieme ad altre statue raffiguranti degli dei mitologici, passò poi nelle mani di alcuni ufficiali turchi, per poi essere acquistata, dopo non poche contrattazioni da un ufficiale della marina francese Olivier Voutier, con l’aiuto dell’ambasciatore francese presso gli ottomani. La statua al suo arrivo in Francia venne accolta con molto clamore e venne fatta una gran pubblicità al ritrovamento. Il clamore serviva in un certo modo anche a placare i mal contenti per la decisione presa dal governo di voler cedere all’Italia importanti opere archeologiche, che si trovavano già al Louvre e che erano state prese da Napoleone Bonaparte durante il suo periodo al potere in Europa. Ci vollero diversi anni di restauro prima di poterla mostrare al pubblico. La statua venne ritrovata divisa in due parti, le braccia andarono, invece, perse per sempre. Oggi la statua si trova presso il museo del Louvre, nell’ala Sully, al pianoterra dell’imponente museo parigino. L’opera è oggi, tra le più rappresentative e conosciute di tutto il periodo ellenistico. Il suo fascino deriva in gran parte dal mistero che circonda la statua, dalla sua maestosa bellezza e dall’immortalità di un’opera che si commenta da sola.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Dove si trova la Venere di Milo?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: è una delle più celebri statue greche , si ritiene che si tratti di un'opera di Alessandro di Antiochia

Giudizio negativo Svantaggi: alla statua mancano le braccia

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: antichità statua venere

Categoria: Società e culture

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Dove si trova la Venere di Milo?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento