Dove sciare a Pasqua 2012?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:34:50 27-02-2012

Le temperature rigide delle scorse settimane stanno iniziando a lasciare il posto alla primavera, ma se ci si vuole ancora concedere un soggiorno all’insegna di sci e slittino, è sufficiente scegliere le mete adatte.
Il nord dell’Italia, infatti, offre diverse possibilità per conciliare il ponte lungo di Pasqua e l’ultima settimana bianca dell’anno.
Prima meta da prendere in considerazione, la classica Cortina d’Ampezzo, con le località circostanti, come Ortisei e Carezza: tutte località site sulle Dolomiti, offrono anche durante la stagione primaverile in cui le nevi cominciano a sciogliersi delle piste innevate naturalmente ed artificialmente, attrezzate e controllate, che nel caso di Cortina arrivano addirittura alla lunghezza di 140 chilometri.
Le Dolomiti, con circa 1200 chilometri di piste da sci, offrono percorsi ideati ad hoc per praticare altri sport invernali, come lo snowboard, il bob e lo sci di fondo, per ammirare la natura con passeggiate che uniscono il relax dei sentieri immersi nei boschi e l’esercizio fisico.

Fino al mese di maggio, invece, non ha alcun bisogno di spruzzate di neve artificiale la Valtellina, le cui piste ed i cui itinerari rimangono bianche naturalmente grazie all’alta quota in cui sono posizionate.
Livigno, a più di 1800 metri di altitudine, è una delle località le cui piste resistono senza neve artificiale più a lungo, e permette una vera e propria settimana bianca anche nel corso del week end di Pasqua.
Poco più in basso, e con quasi cinquanta chilometri di piste attrezzate, Santa Caterina Valfurva offre oltre alla possibilità di praticare sport invernali, anche un’affascinante cornice montana in cui trascorrere un piacevole soggiorno alternando sci e pomeriggi di shopping nelle tipiche botteghe che lavorano il legno ed il cuoio, nelle quale acquistare graziosi souvenir della vacanza.

Classica meta, invece, per gli amanti dello sci, la Valle d’Aosta, tra Cervinia e le località dei dintorni, che, superando tutte i duemila metri di altitudine, permettono di godere di intense nevicate anche all’inizio di aprile.
Graziosissimi i rifugi della zona, che permettono di rifocillarsi dopo le intense discese a disposizione degli sciatori, oppure le camminate nei sentieri che portano nei paesaggi innevati affacciati sulle montagne.
Se invece si vuole unire allo sport e alla neve anche il divertimento, tra locali, discoteche e night club, si deve optare per una meta d’Oltralpe, come la Svizzera, che permette soggiorni mondani, oltre che sportivi: Saint Moritz, ad esempio, è una classica meta della vacanza invernale, in grado di concedere al turista non soltanto neve, sci e natura, ma anche divertimento serale, e, perchè no, un aiutino nell’abbronzatura da settimana bianca: le piste, infatti, sono affiancate da piattaforme attrezzate in cui fermarsi a prendere il sole in costume, per poter soddisfare anche le esigenze di chi preferisce il completo relax sotto il sole montano alla fatica di discese con lo sci e risalite con lo ski – lift.
Insomma, un soggiorno in Svizzera è in grado, neve o no, di soddisfare davvero tutte le esigenze, per turisti di tutte le età.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Dove sciare a Pasqua 2012?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: settimana di relax , piste innevate naturalmente ed artificialmente

Giudizio negativo Svantaggi: nessuno

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: Dolomiti pasqua Pasqua 2012 Saint Moritz svizzera

Categoria: Viaggi

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Dove sciare a Pasqua 2012?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento