Dove andare a Pasqua per stare al caldo?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 11:13:40 28-02-2012

Le vacanze di Pasqua sono l’occasione ideale per godersi un meritato periodo di riposo liberandosi del freddo dell’inverno. Una meta sicuramente calda può essere il Marocco, la cui temperatura nel periodo pasquale si aggira intorno ai 25-30 gradi, ideale per una fuga dalla fredda e noiosa quotidianità.
Dal momento che le vacanze pasquali non concedono molti giorni di svago, è bene concentrarsi sulle città più significative del Marocco, quali Marrakech, Rabat e Casablanca.
Rabat è la capitale del Paese, ha un lungo passato che si intreccia con la modernità, creando un’atmosfera unica, caratterizzata dalla presenza di elementi islamici ed europei. In questa città è possibile ammirare la Tour Hassan, torre di una sfarzosa moschea rimasta incompiuta a causa di un terremoto; nei pressi della torre, si erge il Mausoleo di Mohammed V, edificio tipicamente marocchino e decorato nei particolari, inoltre Rabat è ricca di bar, alberghi e ristoranti, che offrono cucina tipica marocchina.
Casablanca rappresenta il centro industriale del Marocco e possiede il porto più grande del paese, con l’aspetto di una enorme e chiassosa metropoli. Furono i francesi a donarle l’aspetto che ha oggi, costruendo grandi viali, parchi pubblici ed enormi edifici; la città vecchia merita una capatina, con la visita alla moschea di Hassan II, una delle più grandi al mondo.
Marrakech è, di certo, la più visitata, capitale del sud del Marocco, riesce a soddisfare le esigenze di ogni turista. In passato fu la capitale del Paese ed ora è famosa per i suoi mercati e le sue manifestazioni; è un luogo in cui si incrociano culture differenti e si respira la vera anima del Marocco. Centro della città, è la grande piazza della città vecchia, in cui è possibile osservare giocolieri, cantastorie, incantatori di serpenti e maghi.
In tutto il Marocco si può osservare una tradizione artistica che trova la sua più alta espressione nella musica, fondendosi con i ritmi africane e francesi, fino al pop e al rock. Anche l’artigianato rappresenta un elemento essenziale, soprattutto per quanto riguarda la produzione di tappeti, ceramiche e gioielli. La cultura marocchina si esprime inoltre nei piatti tipici, infatti non si può visitare il Marocco senza assaggiare il meraviglioso Couscous, uno dei piatti più tipici ormai conosciuto e consumato anche in occidente, viene servito con una salsa molto piccante; altro piatto è la tajine, stufato di carne e verdure con erbe e spezie, ma il piatto più rappresentativo è sicuramente la pastilla, un miscuglio di vari alimenti dal gusto unico, che bisogna assolutamente provare.
Il periodo pasquale è perfetto per visitare il Marocco, che con le sue calde (ma non eccessivamente) temperature, riesce a catturare i turisti ed offre la possibilità di vedere le manifestazioni più tipiche e caratteristiche della sua cultura.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Dove andare a Pasqua per stare al caldo?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Il periodo pasquale è perfetto per visitare il Marocco , concentrarsi sulle città più significative del Marocco: Marrakech, Rabat e Casablanca

Giudizio negativo Svantaggi: occorre almeno avere una settimana di ferie

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: Marocco pasqua Pasqua 2012 vacanza low cost

Categoria: Viaggi

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Dove andare a Pasqua per stare al caldo?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento