Disdetta Canone Rai 2016: termini e modalità

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 17:41:28 24-02-2016

Il Canone Rai è un’imposta sul possesso dell’apparecchio radiotelevisivo, versata all’Agenzia delle Entrate ogni anno, nei termini e nelle modalità indicate dalla legge. La Legge di Stabilità 2016 ha previsto una riduzione dell’imposta da € 113 a €100. Inoltre da quest’anno la riscossione del Canone Rai avverrà attraverso la bolletta dell’ energia elettrica a partire da Luglio 2016. 
Al verificarsi di certe condizioni è possibile disdire il canone Rai. La disdetta può essere richiesta nel caso in cui:
- il contribuente chiede di rendere inutilizzabile tutti i dispositivi attraverso il suggellamento TV. In questo caso per effettuare la disdetta si dovrà inviare per mezzo di raccomandata A/R all’Agenzia delle Entrate di Torino, il modulo di autocertificazione di non possesso dell’apparecchio TV a cui va allegato il pagamento di € 5,16 tramite vaglia postale. ( per l’anno 2016 non è più possibile richiedere la disdetta per suggellamento) 

- il contribuente cede a terzi tutti i dispositivi radiotelevisivi di cui dispone. In questo caso nell’inviare il modulo di richiesta dovrà indicare le generalità e la residenza del nuovo detentore.

- il contribuente a seguito di un furto o della rottamazione dell’ apparecchio Tv chiede l’ alienazione. In questo caso oltre ad inviare l’apposito modulo di richiesta si dovrà esibire la denuncia di furto o la ricevuta della rottamazione. 

La disdetta del pagamento de canone Rai può essere chiesta anche nel caso di decesso del titolare della Bolletta da parte degli eredi già titolare di altro pagamento. In questo caso si dovrà comunicare all’Agenzia dell’Entrata la data e il luogo di decesso. 

Si può procedere a disdetta anche nell’ipotesi di trasferimento della propria residenza all’estero. Anche in questo caso si dovrà procedere ad informare l’ Ufficio competente indicando la data ed il luogo di trasferimento. Se si intende procedere con la disdetta del Canone Rai, va ricordato che vi sono dei termini di legge entro i quali procede. In particolare va effettuata dai 1 Gennaio al 30 Giugno 2016 per la disdetta valida per il prossimo pagamento di Luglio 2016. Se viene richiesta oltre tale data e fino al 31 Dicembre sarà valida per il prossimo anno. 

I moduli di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà e la richiesta di disdetta nonchè tutta la relativa documentazione richiesta caso per caso, potranno essere spedite per mezzo di raccomandata A/R senza busta a:Agenzia delle Entrate – Ufficio Torino 1 Sat – Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22 – 10121 – Torino. Inoltre l’interessato può consegnare tuta la documentazione direttamente all’ Ufficio Territoriale dell’Agenzia dell’Entrate.

Disdetta Canone Rai 2016: termini e modalità
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Non versamento, nei casi espressamente previsti, dell'imposta non dovuta , Procedura di disdetta semplice in presenza dei requisiti minimi

Giudizio negativo Svantaggi: Si incorre in responsabilità penale se si dichiara il falso

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: canone rai canone televisivo

Categoria: Affari e finanza

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Disdetta Canone Rai 2016: termini e modalità? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento