Come difendersi dai fulmini in montagna

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 11:00:28 25-06-2015

I temporali nelle zone montuose sono generalmente delle manifestazioni tipiche dei mesi estivi che vanno da giugno a settembre. Durante questo periodo è risaputo che si possono verificare frequenti tempeste di fulmini. Esse sono più frequenti e pericolose di quanto non ci si aspetti, anche e soprattutto in giornate calde.
In più, se si considera il fatto che, a quelle altitudini, i cambi di tempo sono molto repentini, occorre prepararsi ed evitare inutili rischi.
Ma c’è un modo per difendersi, imparando soprattutto a riconoscere i segnali con cui si preannunciano i fulmini, in modo da mettersi velocemente al riparo.

I principali sentori dell’arrivo dei fulmini in montagna riguardano pelle e capelli: sensazione di solletico, prurito al cuoio capelluto e capelli elettrizzati indicano un’imminente scarica elettrica.

Inoltre si possono avvertire ronzii e scintille (i cosiddetti fuochi di Sant’Elmo) in prossimità di oggetti metallici come le aste o le croci di vetta.

Ebbene ecco alcuni comportamenti salvavita da seguire in caso di temporali in alta montagna.
Evitare innanzitutto di sostare e ripararsi sotto gli alberi. Disfarsi di oggetti metallici tipo moschettoni, ramponi ecc, soprattutto se appuntiti.
Stare lontani, di conseguenza, dalle vie ferrate e scale di ferro in quanto i metalli sono conduttori di elettricità.
Evitare di ammassarsi (persone e animali) perché il calore generato veicola facilmente i fulmini conducendoli alla fonte di calore.

Allontanarsi dalle pareti verticali ed assumere una posizione rannicchiata con i piedi uniti e ginocchia raccolte contro il petto.

Evitare le creste rocciose e le guglie acuminate, cercando di ripararsi più a valle o in grotte naturali.
E’ inoltre opportuno che, chi si rechi in montagna per praticare trekking o per scalare pareti in periodi a rischio, sappia praticare le manovre del primo soccorso.

Rimane infine il saggio e sensato comportamento che porta l’amante vero della montagna a non uscire, qualora il meteo non preveda nulla di buono.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Come difendersi dai fulmini in montagna
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: conoscenza e prevenzione dei rischi , più sicurezza nel praticare trekking e sport d'alta montagna

Giudizio negativo Svantaggi: Rannicchiarsi all'aperto comporta una considerevole "dose" d'acqua

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: escursioni in montagna fulmini trekking

Categoria: Tempo libero

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Come difendersi dai fulmini in montagna? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento