Come curare la varicella?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:55:12 29-12-2010

La varicella è una delle principali malattie dei bambini, è un virus della famiglia degli Herpes virus , denominato varicella zoster in questo articolo vedremo come curare la varicella.
La vericella si può contrarre, con contatto con la saliva del soggetto infetto, oppure con delle gocce respiratorie emesse con della tosse, con degli starnuti o semplicemendo parlando. Il picco di maggior attività di questa malattia infantile, si verifica di norma verso la fine della stagione invernale e, l’inizio della primavera .
Solitamente vengono colpiti i bambini di età compresa tra i cinque e dieci anni. E’ una malattia molto contagiosa, ma per questo, la maggior parte, quindi non la totalità come per esperienza personale, degli adulti ne è immune .
I sintomi della varicella, solitamente si manifestano dopo circa quindici giorni dall’avvenuto contagio, ma in alcuni casi si arriva anche ai venti giorni.
La varicella si presenta con un malessere generale, con una lieve febbre, che però puo anche arrivare ai 40 gradi. Trascorsi alcuni giorni, dalla manifestazione della malattia, avrà inizio la titpica eruzione cutanea, molto pruriginosa che, all’inizio interesserà il cuoio capelluto, il viso ed il tronco, per poi allargarsi all’addome, agli organi genitali e agli arti, superiori ed inferiori .
Queste manifestazioni cutanee, hanno di macchioline di color rosso, ruvide al tatto, dal diametro di due o tre millimetri, che nel giro di poco tempo, si trasformano in vesciche contenenti del liquido. Passati alcuni giorni queste vesciche si trasformano in pustole, seccando e diventando delle croste che si staccano spontaneamente senza lasciare nessuna cicatrice, queste manifestazioni cutanee si risolvono nel giro di una quindicina di giorni.
La varicella raramente si presenta in forma grave nei bambini sani, eccetto quelli più piccoli e, quelli con una grave immunodepressione.
Il soggetto ammalato di varicella è contagioso da due giorni prima dell’inizio delle manifestazioni cutanee, fino a quando queste non sono ricoperte da croste, circa dieci giorni.
Per curare la varicella di norma si somministrano degli antifebbrili, facendo però attenzione all’aspirina che potrebbe avere degli effetti collaterali, e degli antistaminaci per il prurito. Bisogna evitare di grattare le vesciche per non correre il rischio di infettarle. Nei bambini piccoli per evitare questo inconveniente è opportuno tenere le unghie tagliate molto corte. Si può prevenire la varicella sottoponendosi al vaccino anti-varicella, che viene somministrato con diverse modalità, a seconda dell’età del soggetto infetto. La legge Italiana prevede il rientro in ambito scolastico del soggetto infetto, dopo circa sette giorni, dalla comparsa delle manifestazioni cutanee .

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come curare la varicella?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento