Come curare la scoliosi?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 18:05:49 26-12-2010

In quale modo è possibile curare la scoliosi? Il primo passo da compiere, che sicuramente un dottore spiegherà al soggetto affetto da scoliosi, è praticare in maniera regolare attività motoria, in modo da poter ritrovare un equilibrio per quanto riguarda la colonna vertebrale. In particolare, se la colonna è deformata solo in maniera leggera, basterà praticare semplicemente un po’ di ginnastica medica, altrimenti chiamata ginnastica correttiva. Essa, comunque, deve essere modulata su ogni soggetto: ogni individuo, infatti, manifesta delle necessità differenti a seconda del proprio stato di salute e delle proprie potenzialità. La ginnastica correttiva può essere praticata sia in gruppo, ricorrendo a specifici attrezzi, sia da soli, a casa. In questo caso, tuttavia, il soggetto dovrebbe sottoporsi con una certa costanza a dei controlli effettuati da parte di uno specialista, che possa controllare lo stato d’avanzamento degli eventuali progressi. Nei pazienti colpiti da scoliosi, se la curva lascia pensare a un rischio di peggioramento relativamente limitato potrebbe risultare utile ricorrere alla cinesiterapia, dunque, che consiste appunto nella ginnastica medica di cui abbiamo parlato. Si tratta di un’attività che deve essere praticata sul medio e lungo periodo, e la cui specificità varia da soggetto a soggetto, e deve essere pertanto individualizzata. La cinesiterapia fornisce la possibilità di ridurre vizi di postura correggendoli. Se dopo un periodo di tempo piuttosto consistente non dovessero registrarsi dei miglioramenti, sarà opportuno ricorrere a un corsetto da indossare. Il più diffuso è il corsetto di tipo ascellare, mentre più raro è il corsetto con il collare, più alto. In ogni caso, attualmente la correzione più efficace si verifica utilizzando il corsetto fisso: si tratta di un corsetto che non deve essere mai tolto per un periodo di tempo deciso, ovviamente insieme con il medico che ci cura. È importante sottolineare che una scoliosi curata in maniera non adeguata con molta probabilità si traduce in una patologia ben più grave, arrivando a superare i sessanta gradi e facendo sì che l’unica soluzione possibile, a quel punto, consista in un intervento chirurgico. Per quanto riguarda la pratica di qualsiasi attività sportiva, i soggetti colpiti da scoliosi dovrebbero evitare, generalmente, lo sport a livello agonistico, e concentrarsi, invece, su attività che consentano di mettere in risalto la flessibilità: ci riferiamo, ad esempio, alla ginnastica ritmica, alla danza, alla ginnastica artistica e al nuoto. Ad ogni modo, per quanto riguarda il nuoto bisogna stare particolarmente attenti, poiché le scoliosi che determinano una deformazione toracica di un certo livello il nuoto potrebbe arrecare addirittura danni molto seri, dovuti alle respirazioni forzate della pressione esercitata sulla cassa toracica dall’acqua. Ecco, dunque, che viene smentita una falsa credenza che per molto tempo aveva alimentato le idee dei genitori, che spesso in passato iscrivevano i propri figli a nuoto nella speranza di vedere la loro schiena raddrizzata. In generale, dunque, per quanto riguarda gli sport, sì alla pallacanestro e alla pallavolo: attenzione a ciclismo, ginnastica e calcio, da valutare di caso in caso.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come curare la scoliosi?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento