Come costruire un rifugio invernale per conigli?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:28:32 23-12-2010

Un rifugio per conigli (o conigliera), indipendentemente dalle sue dimensioni, consiste in una gabbia che ospita un singolo individuo o una madre e i suoi piccoli.

Dovendone allestire una, è consigliabile usare il legno, perché è il materiale che riesce a mantenere meglio il calore, anche se è meno facile da pulire.
Una gabbia ha misure che possono variare, in relazione alla taglia dell’animale, ma si attestano grosso modo tra i cm 60 X 70 X 65 (lunghezza X altezza X profondità), per conigli di razza piccola e media, e cm 60 X 100 X 75, se si tratta di razze più grandi.
Usando perline o assi di legno, di 2 cm di spessore, bisognerà solo assemblarli e poi procedere al taglio (con seghetto alternativo), secondo misura.
L’accesso anteriore avrà come chiusura uno sportellino a rete metallica e, in caso di freddo intenso, si potrà provvedere a schermare la rete (con panno, polistirolo, cartone..).
I lati destro e sinistro della gabbia saranno differenti in altezza di circa 20 cm, per dare opportuna pendenza al tetto che dovrà fuoriuscire di 15/20 cm a protezione della struttura.
Su un lato della conigliera uno sportellino di circa 25 cm X 30 (altezza), apribile dall’alto verso il basso, permetterà di dar da mangiare al coniglio. Quest’apertura è opzionale, perché sarà anche abbastanza semplice usare lo sportello di accesso anteriore.

Più utile potrà essere invece prevedere che la gabbia possa essere abitata anche da una madre con i suoi piccoli.
Basterà praticare (col seghetto alternativo) su un lato un foro di circa 25 cm di diametro. Contemporaneamente sarà assemblato il “nido”, un’altra gabbia più piccola (di circa 45 X 35 X 35 cm) con le stesse caratteristiche della grande.
Anche il “nido” avrà il tetto spiovente e dal lato più alto, da collegare alla gabbia, avrà un foro di diametro uguale a quello della gabbia grande, alla quale sarà collegato, quando necessario. Quattro viti (ai quattro angoli del lato alto) con dado a galletto permetteranno di bloccare il nido alla gabbia della madre.

Il piano d’appoggio interno consisterà in una serie di listelli, così le fessure presenti tra loro permetteranno alle deiezioni di cadere giù, su una lastra di lamiera zincata asportabile secondo necessità.

Sui listelli del pavimento ci sarà una lettiera di paglia o fieno, da sostituire spesso. Personalmente, avendo difficoltà a reperire la paglia, ho rimediato con i trucioli di legno, reperibili (generalmente gratis) nelle falegnamerie.

La conigliera finita poggerà su 4 piedini di circa 50 cm, per isolarla dall’umidità. Un foglio di carta catramata sul tetto spiovente e una pitturazione all’esterno la renderanno impermeabile.

Prezzo: Quello delle assi di legno (20,00 / 25,00 euro), se non si hanno già e della pittura + pennello (2,00 / 4,00 ero).

Svantaggi: Doverla pulire.

Vantaggi: Ambiente idoneo.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come costruire un rifugio invernale per conigli?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento