Cosa vedere a San Pietroburgo?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 7:25:23 18-10-2011

San Pietroburgo, secondo centro della Russia dopo Mosca, è una città tra le più belle d’Europa: affascinante, ricca di un’attiva vita culturale e artistica, con splendidi scenari e un centro storico giustamente incluso fin dal 1990 nei Patrimoni dell’umanità UNESCO, è una delle mete preferite soprattutto in questi anni di riscoperta dell’Europa orientale. San Pietroburgo, simbolo stesso dei progetti urbanistici degli zar, è una città ordinata e razionale, con ampi viali e grandi piazze, attraversata dai canali del Neva che non ostacolano il transito e anzi cesellano l’aspetto elegante, quasi da Venezia del nord, della città.
Per quasi tutti, la prima imperdibile tappa è il complesso di edifici che formano l’Ermitage, sul fiume Neva: una serie di palazzi realizzati tra Settecento e Ottocento che ospitò gli zar e ora custodisce alcune tra le opere d’arte più preziose del mondo. Il complesso comprende il Palazzo d’Inverno, residenza degli imperatori di Russia durante la stagione più fredda, il Piccolo Ermitage voluto da Caterina la Grande, il Grande Ermitage, il Nuovo Ermitage e il Teatro dell’Ermitage. Fra gli autori ospitati ci sono Caravaggio (con il celeberrimo “Suonatore di liuto”), Giorgione, Michelangelo, Raffaello, Tiziano, Rubens, Cézanne, Degas, Matisse, Monet, Van Gogh e Picasso.
Familiare a molti è la sagoma della bellissima Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato, eretta sul luogo della morte dello zar Alessandro II; fra gli altri edifici da non perdere, la cattedrale di Sant’Isacco in architettura neoclassica (la sua cupola è la quarta al mondo per dimensioni, dopo San Pietro, St. Paul a Londra e Santa Maria del Fiore a Firenze), la Colonna di Alessandro nella Piazza del Palazzo, la Cattedrale di San Nicola, la Fortezza di San Pietro e Paolo, la Cattedrale della Resurrezione.
I turisti troveranno senza dubbio affascinante una lunga passeggiata sulla prospettiva Nevskij, la strada principale della città, che parte da Piazza del Palazzo – uno straordinario spazio aperto che un tempo ospitava le più fastose parate militari – e finisce alle soglie del monastero di Aleksandr Nevskij, per un percorso complessivo di quattro chilometri e mezzo. Questa strada è la versione russa degli Champs-Elysées parigini (lo zar Pietro il Grande, nel suo tentativo di modernizzare il grande stato dell’Europa orientale, chiese espressamente di rifarsi alla celebre strada alberata francese) e su di essa si affacciano edifici storici come il Caffè letterario, la Biblioteca Nazionale Russa, il Palazzo Stroganov, il grande magazzino Passazh con il suo famoso piano seminterrato pieno di ogni tipo di golosità ed Eliseevskij (uno dei più vecchi negozi di alimentari di tutta la Russia).
Il periodo migliore per visitare San Pietroburgo va da metà maggio a metà luglio, quando, a causa dell’alta latitudine della città, c’è una luce crepuscolare anche durante la notte (le celebri “notti bianche” descritte anche da Dostoevskij). In questo periodo la vita culturale di questa grande metropoli diventa ancora più fervente e si moltiplicano manifestazioni ed eventi di ogni tipo.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cosa vedere a San Pietroburgo?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: un centro storico giustamente incluso fin dal 1990 nei Patrimoni dell'umanità UNESCO , è una città tra le più belle d'Europa

Giudizio negativo Svantaggi: la Russia non è una meta vacanziera ambita da tutti

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: città d'arte Tempo libero viaggiare

Categoria: Viaggi

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cosa vedere a San Pietroburgo?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento