Cosa vedere a Paros?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 17:27:41 13-01-2012

Paros è una delle più grandi isole delle Cicladi, l’arcipelago greco che si trova a sud est del mare Egeo ed è una delle tante mete turistiche elleniche.
Sull’isola si giunge di solito a Parikia, capoluogo e porto principale che conta circa 2.000 abitanti,  in cui non mancano le strutture ricettive e locali notturni.
Ciò che colpisce del paese è la sua atmosfera con le case bianche e il mare cristallino in cui si specchiano e le viuzze del centro in cui passseggiare.

Si può iniziare dalla chiesa delle Cento Porte (il suo nome esatto è Ekatontachoni) che la leggenda vuole sia stata fondata da Sant’Elena, la madre dell’imperatore Costantino. E’ un edificio risalente al IV secolo, ma ricostruita diverse volte; presenta un giardino fiorito, un battistero esterno e all’interno è arricchita da un vero splendore di antiche icone. Sul retro si trova un piccolo santuario, ma per la visita occorre un’autorizzazione.
Di grande importanza storica è il Museo Archeologico che ospita numerosi reperti del periodo cicladico (età del bronzo) quando su questo arcipelago viveva una fiorente civiltà; nel museo si trovano inoltre oggetti del periodo classico e di quello romano.
Da non perdere una parte del fregio che probabilmente ornava la tomba del poeta Archiloco, nativo dell’isola.
Sempre a Paroikia vi è da visitare il medioevale castello Veneziano che sorge su un’altura.
A circa una decina di chilometri dal capoluogo si trova la Valle delle Farfalle, dove durante i mesi estivi si raccolgono sugli alberi migliaia di lepidotteri colorati. D’obbligo una puntatina poco prima del tramonto.

A Noussa, altra località famosa di Paros che si trova a nord dell’isola, è immancabile una passeggiata tra gli stretti vicoli e in riva al porticciolo, da vedere anche le rovine del castello del XIV secolo in parte sommerse dal mare, ma che sono ancora visibili grazie alla limpidezza delle acque.
Nelle vicinanze del paese si trovano le cave di marmo Parian con il quale furono scolpite molte delle più famose statue dell’antichità ancora oggi ammirate (Vittoria di Samotrace).
Sempre nei dintorni di Noussa si trovano due importanti monasteri, quello di Longvarda e quello di Christou Tou Dassous.

La costa meridionale dell’isola ospita numerosi caratteristici villaggi di pescatori, ma anche molte strutture turistiche e le spiagge più belle, come Chrisi Atki, il paradiso dei surfisti e Drios.

Sulla costa orientale si trovano invece tre villaggi che sorgono nei pressi di un antico insediamento di cui sono rimasti notevoli resti.
Sul promontorio di Kephalos, che si trova nelle vicinanze, sorge il Monastero di Sant’Antonio, ormai in stato di abbandonato, e un antico castello sempre costruito dalla Repubblica Veneziana che per secoli dominò queste isole.

Infine non lontano da Petaloudes incontriamo il convento di Moni Christou Tou Dasous, la cui visita è permessa solo alle donne e dove si trova sepolto uno dei patroni dell’isola: Agios Arsenios.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cosa vedere a Paros?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: stupenda costa lunga 120 km , case bianche e mare cristallino

Giudizio negativo Svantaggi: nessuno

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: acque cristalline cicladi isole grecia paros

Categoria: Viaggi

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cosa vedere a Paros?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento