Cosa sono le stampanti 3D?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 15:52:07 20-06-2011

Il punto di partenza è sempre l’oggetto o il disegno realizzato con gli appositi software di modellazione tridimensionale o CAD. Fino ad ora, però, i modelli così ottenuti erano visibili solo tramite le animazioni o eventualmente stampanti, perdendo però l’effetto 3D.
Esiste la possibilità di stampare gli oggetti realizzati con queste tecniche di computer grafica, mantenendo la loro caratteristica principale: la tridimensionalità.
Le stampanti 3D sono oramai una realtà, anche se fortemente condizionata dai costi elevati, sia della macchina stessa che dei materiali di consumo. Per questo motivo restano ancora un prodotto di nicchia, che trova la giusta e idonea collocazione negli studi di progettazione cad o nelle grandi aziende che si occupano di creare in maniera veloce prototipi e gadget.
Il funzionamento di questa moderna tecnologia è se vogliamo semplice, almeno dal punto di vista concettuale. La macchina, partendo dalla creazione ottenuta con lo specifico software 3D, ricostruisce l’oggetto stampando strato dopo strato. Grazie al calore generato dal laser ed agli specifici materiali usati, i vari layer che comporranno la struttura definitiva dell’oggetto si fonderanno tra loro.
I materiali usati per questo tipo di creazione sono diversi: resine, materiali plastici fotosensibili, plastica ABS.
Il modello ottenuto è estremamente resistente. Può essere verniciato, sabbiato, rivestito con particolari materiali per aumentarne la durata o donare un effetto lucido.
Inutile dire che questo tipo di stampanti è attualmente ancora molto costoso e per questo indirizzato solo ad una specifica utenza. I modelli, e di conseguenza i costi, sono comunque variabili per funzionalità, grandezza e tipologia di materia prima usata per la creazione del modello 3D.
Esistono comunque macchine dai costi che si aggirano sui 4.000/5.000 dollari e che quindi si pongono come soluzione interessanti per piccoli studi o per chi ha “solo” la necessità di visualizzare realmente i suoi progetti e non solo attraverso la ricostruzione computerizzata.
La frontiera della stampa 3D è in continua evoluzione, grazie a prototipi impiegati in settori diversi tra loro, quali la medicina. Esiste infatti una stampante 3D in grado di creare una pelle artificiale; gli usi che ne potrebbero derivare, una volta portata avanti la ricerca, saranno molteplici.
L’ultima trovata nel settore, quella più bizzarra è indubbiamente la stampante che stampa cibo. Il procedimento è quello tipico delle stampanti 3D, ma i materiali utilizzati in questo caso sono commestibili.
Non è dato sapere se il cibo così prodotto ha anche un gusto gradevole, né se questo prototipo avrà un futuro. Quel che è certo è che la tecnologia pare non avere confini, così come la creatività umana.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cosa sono le stampanti 3D?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: esiste la possibilità di stampare gli oggetti realizzati con queste tecniche di computer grafica , il modello ottenuto è estremamente resistente

Giudizio negativo Svantaggi: prezzi

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: cad informatica stampanti 3d

Categoria: Computer e Internet

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cosa sono le stampanti 3D?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento