Cosa sono le pompe bianche?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 15:55:06 14-03-2011

Quando si parla di pompe bianche si fa riferimento a distribuito indipendenti che non sono connessi alle tradizionali marche delle compagnie petrolifere classiche, poiché effettuano il rifornimento in quello che viene definito mercato extrarete. Facendo benzina in questi impianti, è possibile ottenere un risparmio di circa cinque o sei centesimi al litro. Purtroppo questi impianti in Italia sono ancora pochi, e non coprono nemmeno il 5 % della rete di distribuzione globale. In ogni caso, le pompe bianche costituiscono un modo per risparmiare sul prezzo della benzina, e anche in maniera molto conveniente. Esse, infatti, sono in grado di assicurare i migliori sconti sul nostro territorio. Ma per quale motivo esse sono in grado di proporre la benzina a un prezzo più basso? Non essendo legati ad alcun marchio, questi distributori possono tagliare, per fare un esempio, i costi delle campagne pubblicitarie, o anche gestire in maniera più semplice e agevole ogni passaggio commerciale. Insomma, se, complice la crisi che da qualche settimana ha colpito il Nord Africa, il prezzo della benzina pare destinato a salire inesorabilmente basti pensare che un litro di benzina verde ha raggiunto 1,570 euro, mentre il gasolio è arrivato a 1,460 la soluzione delle pompe bianche è davvero da prendere in considerazione, per chi può permetterselo (vale a dire per chi ne ha una nelle vicinanze di casa). Secondo alcuni calcoli, l’ultimo aumento della benzina provocherà alla fine dell’anno un aumento di 1200 euro rispetto allo scorso anno. Il problema delle pompe bianche, come anticipato all’inizio è rappresentato dal fatto che per ora sono ancora poche, non più di duemila, e spesso non distribuite in maniera uniforme sul territorio italiano. Tali distributori, in ogni caso, rappresentano, insieme con la comparazione dei prezzi che da una compagnia all’altra possono oscillare anche di quattro o cinque centesimi l’unico modo per contrastare l’incremento dei prezzi del carburante. Stando ad alcune cifre riportate dal Codacons, l’approvvigionamento a una pompa bianca consente di risparmiare più di cento euro all’anno, immaginando di effettuare due pieni al mese. Sul sito del Codacons, inoltre, è possibile consultare l’elenco di tutte le pompe bianche presenti in Italia. Tanto per fare qualche esempio, in Lombardia sono presenti pompe bianche a Carate Brianza, San Giuliano Milanese, Buguggiate, Milano, Cinisello Balsamo, Villasanta, Cucciago, Bonate Sopra, Roncoferraro, Rivolta d’Adda, Mantova, Pontevico, Marnate, Montichiari, Erbusco, Brescia. Nel Lazio, ne troviamo a Viterbo, Anagni e Roma. Il fenomeno delle pompe bianche per ora è solo italiano. Iniziato da alcune realtà locali, si è esteso in tutto il Paese, grazie a piccoli imprenditori che controllano solo uno o due impianti, e grazie alla conduzione autonoma possono mantenere prezzi bassi, intervenendo anche sul margine lordo. Il segreto, come detto, consiste nel fatto che non devono sostenere le spese pubblicitarie delle grandi compagnie petrolifere.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cosa sono le pompe bianche?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: sono in grado di assicurare i migliori sconti sul nostro territorio , si risparmia

Giudizio negativo Svantaggi: per ora sono ancora poche

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: ambiente carburante pompe bianche

Categoria: Varie

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cosa sono le pompe bianche?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento