Cosa sono gli Array?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 17:25:57 04-08-2011

Con il termine Array si intende una struttura dati organizzata di oggetti, i quali devono necessariamente essere dello stesso tipo, cioè omogenei. Prendendo spunto dal linguaggio della matematica, spesso si usa identificare un array con il termine di vettore.
Gli array sono utilizzati in molti linguaggi di programmazione, non bisogna confondersi però con un diverso impiego, l’ordinamento delle celle di memoria della Random Access Memory (RAM), anche questo chiamato array.

Ad ogni elemento è associato, in modo univoco, un numero (che si chiama indice) che si trova in una casella di parentesi (detta cella), che possono essere tonde o quadre a seconda del linguaggio di programmazione che stiamo utilizzando. In alcuni linguaggi gli indici partono da 1, come nel caso del Pascal, mentre in altri da 0, ad esempio il PHP. In quest’ultimo l’indice può non essere necessariamente un numero, ma anche una stringa (nome): in questo caso in cui la stringa viene associata ad un valore dell’array si parla di “array associativo”. In uno stesso array, possono coesistere tranquillamente indici numerici e stringhe senza che si generino errori nel codice.

Ci sono poi i cosiddetti array a più dimensioni o multidimensionali, ovvero dove gli elementi di un array diventano array a loro volta, creando strutture più complesse. In questo caso l’array non viene più associato, in matematica, ad un vettore bensì ad una matrice (in particolare per quanto riguarda gli array bidimensionali).

A cosa servono gli array?

La loro utilità risiede principalmente nella possibilità di gestire con facilità insiemi di dati più o meno ampi, permettendo di ricorrere al dato che ci interessa con un semplice comando (ovviamente diverso in base al linguaggio di programmazione utilizzato) oltre che eseguire operazioni su tutta la nostra lista, come ad esempio calcolare la somma di tutti i valori.

In combinazione all’utilizzo degli array, c’è la struttura di controllo “ciclo for”. Il ciclo for permette di eseguire un codice tante volte quante lo vogliamo noi, avendo la sicurezza di non sbagliare mai. L’unica accortezza che si deve avere è quando iniziare la numerazione del ciclo: è un errore comune iniziare da 0 piuttosto che 1 e viceversa, a causa del fatto che l’indice iniziale dell’array cambia (1 oppure 0) a seconda del linguaggio di programmazione che stiamo utilizzando.

La conoscenza degli array costituisce una delle basi per lo studio di un qualsiasi linguaggio, pertanto sono utilizzati anche dai principianti in materia. Tuttavia si tratta di strutture molto potenti, come nel caso degli array multidimensionali, i quali permettono di creare ambienti tridimensionali in maniera molto intuitiva. Un array bidimensionale, ad esempio, sta alla base di un comune foglio di calcolo.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: la conoscenza degli array costituisce una delle basi per lo studio di un qualsiasi linguaggio , sono utilizzati anche dai principianti in materia

Giudizio negativo Svantaggi: è un errore comune iniziare da 0 piuttosto che 1 e viceversa

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: array linguaggio strutture

Categoria: Varie

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cosa sono gli Array?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento