Cosa si intende per servitù di fondi rustici e immobili urbani?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:00:57 08-03-2011

La servitù è qualificata dal codice civile come un diritto reale di godimento, secondo il quale si configura una situazione che consiste nel peso imposto sopra un fondo per l’ utilità di un altro fondo, appartenetene però a diverso proprietario. Tale servitù è disciplinata dall’ articolo del c. c. 1027 ed è valido sia per i fondi rustici che per gli immobili urbani. La finalità della servitù è, ovviamente, quella della cooperazione, intesa come ” permissione di “, al fine di incrementare la produttività di entrambi i fondi.
Attraverso al situazione di servitù. si delineano due situazioni differenti e speculari:
1 . il fondo servente: che ha delle limitazioni delle facoltà gravate dal peso e quindi è contraddistinto da un comportamento negativo di non fare;
2 . fondo dominate: dal peso su tale fondo, ne deriva una propria utilità da mettere a frutto, ma deve comunque caricarsi delle spese eventuali che possono sorgere nella durata della servitù.
Naturalmente, per far si che una servitù sia accetta, occorrono determinati presupposti:
1 . fra i due fondi deve sussistere una relazione di servizio ed utilità al fine di aumentare la produzione di entrambi i fondi,
2 . i proprietari devono essere due persone distinte afferenti a due situazioni diverse ( è però ammessa la comproprietà ).
Le servitù di fondi rustici e immobili urbani si costituisce mediante:
1 . contratto
2 . testamento
3 . usucapione ( 20 anni )
Mentre si estinguono per:
1 . confusione
2 . decorrenza del termine
3 . rinuncia della servitù
4 . abbandono del fondo servente
5 . prescrizione per non uso protratto ventennale.
In generale, per quanto riguarda il costo della servitù, dipende dall’ entità di quest’ ultima: nel caso, ad esempio di piccola servitù come quella di passaggio, allora non vi sarà prezzo, ma in caso di situazioni più ampie, allora il prezzo dovuto sarà deciso direttamente dai proprietari dei fondi.
Proprio in virtù del fatto che esistono molte e diverse tipologie di servitù, distinguiamo:
1 . servitù apparenti: caratterizzate da opere visibili e permanenti destinate all’ esercizio della servitù;
2 . non apparenti: dove manca l’ opera visibile ;
3 . affermative ( o positive ) : costituite a favore del fondo dominate al fine di svolgere attività sul fondo servente;
4 . negative: quando il fondo servente non può compiere atti e comportamenti vari;
5 . continue: che per il loro esercizio presuppongono una precedente opera;
6 . discontinue: prescindono da opere,
7 . volontarie: si realizzano per legge o per volontà delle singole parti;
8 . coattive: sono costituite per accordo fra i titolari, oppure per sentenza, oppure per atto.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cosa si intende per servitù di fondi rustici e immobili urbani?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Tale servitù è disciplinata dall' articolo del c. c. 1027 , esistono molti tipi di servitù

Giudizio negativo Svantaggi: in alcuni casi il prezzo è alto

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: codice civile fondi immobili urbani servitù di fondi rustici

Categoria: Varie

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cosa si intende per servitù di fondi rustici e immobili urbani?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento