Cosa occorre per aprire un’agenzia immobiliare?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:51:46 03-08-2011

Il settore immobiliare con gli alti e i bassi del mercato è un settore in forte espansione, molti proprietari e inquilini spesso si affidano alle agenzie per comprare o vendere casa o per affittare un immobile. Affidarsi ad un agente immobiliare è utile per svariate ragioni: prime fra tutte togliersi molti grattacapi quali ad esempio fissare appuntamenti, andare a visionare molti immobili prima di trovare quello più adatto alle nostre esigenze e dover fare tutte le dovute ricerche che io chiamo “di sicurezza” ; valutare quindi se l’ immobile è privo di eventuali ipoteche, che sia regolarmente accatastato etc. Tutto questo inevitabilmente ci porta via un sacco di tempo che spesso non abbiamo; l’ agente immobiliare può toglierci quindi un bel po’ di problemi, è vero bisogna corrispondergli una percentuale, ma il vantaggio è comunque da non sottovalutare. Per aprire un’ agenzia immobiliare bisogna innanzitutto essere iscritti presso la Camera di Commercio della propria città di residenza all’ albo dei mediatori. Per l’iscrizione all’ albo bisogna avere determinati requisiti morali e professionali: essere cittadini italiani, avere un diploma di scuola media superiore, non essere stati protestati, godere dei diritti politici, seguire un corso e sostenere il relativo esame. Una volta effettuata l’ iscrizione alla Camera di Commercio per aprire un’ agenzia immobiliare sostanzialmente abbiamo due strade: aprire un’ agenzia indipendente o affiliarsi ad un’ agenzia più grande quello che si chiama franchising; oggi tutte le più grandi agenzie immobiliari presenti sul mercato sono tutte in franchising. In questo caso bisogna investire un capitale che varia da marchio a marchio, l’ agenzia immobiliare “principale o capofila” garantisce a fronte di un investimento, formazione professionale e relativo affiancamento nei primi mesi di attività, pubblicità, l’ allestimento in toto del locale, dei collaboratori e la solidità e la sicurezza di avere un marchio conosciuto che di per sè è già una garanzia. Se invece optiamo per un’ agenzia indipendente, dopo aver individuato il locale adatto possibilmente non troppo vicino ad altre agenzie, si deve pensare all’ arredamento, alla pubblicità, alla ricerca di collaboratori e naturalmente bisogna trovare dei clienti, non appena siamo pronti a partire si da’ regolare comunicazione alla Camera di Commercio di inizio attività e si può iniziare ad esercitare. A parte tutte le questioni burocratiche per aprire un’ agenzia immobiliare bisogna avere una buona predisposizione al contatto con il pubblico e soprattutto bisogna tener presente che non è un lavoro d’ ufficio ma un lavoro “dinamico” che vi porterà a girare tantissimo ma con il vantaggio di conoscere nuove realtà e moltissime persone.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cosa occorre per aprire un’agenzia immobiliare?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: è un settore in forte espansione , molti proprietari e inquilini spesso si affidano alle agenzie per comprare o vendere casa

Giudizio negativo Svantaggi: bisogna dare una percentuale

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: agenzia immobiliare carriera Lavoro

Categoria: Lavoro

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cosa occorre per aprire un’agenzia immobiliare?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento